E’ uscito l’almanacco illustrato del calcio 2013. Ma non sarebbe stato meglio aspettare la chiusura del prossimo mercato?

Compro l’almanacco illustrato del calcio da quando non avevo neanche dieci anni, in pratica ho preso “in diretta” tutte le 43 edizioni della Panini, poi ho acquistato “postume” quelle della Carcano, parecchie della Rizzoli e le primissime de il Calcio Illustrato del periodo fascista.

Ritengo di essere quindi un fedelissimo della rivista specializzata del pallone nata nel 1939, e per questo mi sento di inoltrare una richiesta all’attuale direttore Melegari affichè la esaudisca assieme alla casa editrice modenese. Che senso ha in questi anni l’uscita del volume intorno al 10-15 dicembre con il mercato che apre tra due settimane? Perché questo volume che aspettiamo tutto l’anno deve partire già superato? Tra l’altro questo è un periodo in cui i trasferimenti sono possibili anche per risoluzione di contratto (anche dopo gennaio per la verità, ma in quel caso sono ridotti all’osso), cosicchè nella rosa del Cagliari trovo oggi Larrivey e Ragatzu che non ci sono più. Non sarebbe meglio aspettare la fine di gennaio per dare un’informazione più completa?

L’edizione 2013, con Pirlo in copertina presenta poi due novità. I ritratti nelle prime pagine di Del Piero che dopo 19 anni non gioca più nella Juventus e del povero Morosini deceduto in campo nei mesi scorsi. Al di là delle due storie, che hanno meritato indubbiamente fiumi di inchiostro, ritengo inopportuno il loro posizionamento, credo non sia stata rispettata la sacralità dell’almanacco che mai in passato aveva fatto nulla di simile. Né quando i grandissimi hanno lasciato i club di una vita (Boniperti, Rivera, Mazzola, Bulgarelli, Riva, Corso, Maldini jr, ecc) né per quei calciatori che hanno lasciato la vita sul campo (Curi) o negli spogliatoi (Taccola). Rimpiango inoltre le edizioni che riportavano tutti i tabellini delle partite della nazionale. Da qualche anno questo non succede più, magari a vantaggio di un maggior numero di pagine riservate ai campionati come la Lega Pro. Leggo poi una sfilza di componenti di tutti gli organi della Figc, ma continuano ad essere ignorati i tecnici della varie nazionali giovanili. E poi c’è sempre il mistero dei portieri. La Panini sa bene quanti gol subiscono perché sull’album dei calciatori i dati compaiono, perché allora non inserirli anche sull’almanacco? Poi voglio citare le presenze e gol dei calciatori che
hanno preso parte ai play off e play out. Secondo me andrebbero
conteggiate nel totale dei loro dati stagionali perchè fanno parte della storia dei campionati visto che sono decisive ai fini di promozioni e retrocessioni. E infine, le pagine di collaborazione con i lettori di nuovo abrogate. Però mi piace chiudere con alcune chicche, a testimonianza di un affetto immutato.

Nella prima stagione in serie A di Altafini, edizione 1960, l’attaccante italo-brasiliano compare nei tabellini con l’appellativo di Mazola che gli avevano affibbiato al Palmeiras in onore del grande Valentino.  In varie edizioni anni Cinquanta, invece, Lorenzi risulta presente 39 presenze  nella prima stagione giocata da professionista a Empoli anziché 40, perché in un caso un suo compagno disse ai cronisti che centravanti avrebbe giocato tale Pirinai che era il matto del paese di Borgo a Buggiano. E nelle presenze fu segnalato infatti Pirinai. Considero un arricchimento e non semplici correzioni i luoghi di nascita cambiati per diversi giocatori. Mi vengono in mente Hubert Pircher (1959) nato nelle prime edizioni a Nalles e succesivamente  a Bressanone, oppure Vierchowood (1959) nato prima a Spirano e poi a Calcinate. Infine Gianni Rivera, che ha dichiarato recentemente di risultare Giovanni all’anagrafe. Non chiamateli errori, sono un vezzo della nostra inseparabile bibbia calcistica.   

Direte, questo non è normale, e forse non avete tutti i torti.

About these ads

3 Pensieri su &Idquo;E’ uscito l’almanacco illustrato del calcio 2013. Ma non sarebbe stato meglio aspettare la chiusura del prossimo mercato?

  1. Gentille Nanni,
    grazie per le considerazioni sull’Almanacco.
    Credo tu abbia sottolineato alcuni punti che meritano un adeguato
    approfondimento.
    Tralasciando la possibilità d’errore che, purtroppo, si nasconde
    dietro l’angolo ad ogni edizione e non ci fa dormir la notte (l’era
    digitale ha reso più agevole una parte del lavoro ma ha creato forme di
    vulnerabilità più insidiose), lo spostamento della data d’uscita è
    stato preso in esame più volte.
    Con l’inizio del nuovo anno sarà un piacere scambiare due parole al
    riguardo.
    Dopo il 10 gennaio prossimo, se avrai tempo, prova a chiamarmi.
    Ti ringrazio per aver speso del tempo a scrivermi e per l’affetto che
    dimostri per l’Almanacco.
    Cordiali saluti e buon lavoro
    Fabrizio

    • Grazie a te Direttore, soprattutto per la tempestività. E scusa se
      posso esserti sembrato anche un po’ rompi (già che ci sono dimenticavo
      tra le osservazioni quella delle presenze e gol dei calciatori che
      hanno preso parte ai play off e play out. Secondo me andrebbero
      conteggiate nel totale dei loro dati stagionali). Ma davvero, pur senza
      aver mai avuto rapporti diretti con la famiglia dell’Almanacco (questa
      è la prima volta) mi sono sempre considerato anch’io un… facente
      parte. Raccolgo il tuo invito volentieri, ti chiamerò con piacere.
      Cordialmente
      Nanni

    • Gentile Direttore,
      innanzitutto volevo sapere se l’edizione del 2014 è in arrivo oppure dovremo attendere la fine del mercato come si fa cenno qui sopra.
      A tal riguardo, volevo dire la mia: secondo me, il periodo giusto d’uscita è settembre- ottobre, all’inizio della nuova stagione: è il modo migliore per avviare il lettore verso la nuova stagione. Eppoi, il capitolo- Champions: ottimo, non si discute (infatti voglio comprare l’edizione 2008, avendo tutte le successive), ma che senso hanno le liste quando, all’uscita dell’almanacco, la prima fase è terminata? (E non è meglio farlo anche per l’Europa League?)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...