Di Natale abbiamo sempre bisogno

Abbiamo bloccato i campioni del mondo, ma in fondo non riusciamo a godere appieno di questo pareggio. Perchè quando Totò Di Natale ci ha portati in vantaggio nessuno avrebbe più pensato che le furie rosse (fino a un certo punto, anche gli spagnoli sono umani) ci avrebbero ripreso. E invece la gioia dell’Italia in questo debutto agli Europei 2012 è durata solo tre minuti e poco ci è mancato che a cinque minuti dalla fine Torres non ci beffasse con un pallonetto che un vero attaccante mette dentro dieci volte su dieci. Non che la punta del Chelsea non lo sia, ma evidentemente quest’anno è stato per lui troppo travagliato per avere la sicurezza necessaria.

L’Italia guadagna comunque la sufficienza piena e Prandelli avrà tempo e modo di migliorare le scelte che non hanno convinto. Intanto “Spuma” (lo chiamavano così a Orzinuovi dove il papà vendeva bibite all’ingrosso) dovrebbe capire che Di Natale merita più rispetto. Nella serie A a girone unico (dal 1929 per intenderci) nessun italiano era riuscito a segnare 80 gol in tre anni consecutivi come il napoletano dell’udinese, e solo due stranieri che si chiamavano Nordhal e Nyers, seppero far meglio di lui all’inizio degli anni Cinquanta con 95 e 87 centri rispettivamente, Il primo era il Pompierone del Milan che godeva degli assist di Liedholm e Gren, mentre Nyers, idolo del Gigi Riva bambino, fece incuriosire le giovani generazioni che conobbero grazie a lui il significato della parola apolide. In quanto giramondo senza radici dopo i trascorsi in Francia , Ungheria, Cecoslovacchia, Italia, Spagna Jugoslavia e chissà cos’altro.

Ma il Ct azzurro deve risolvere anche il problema degli esterni, perchè a destra Maggio ha una tecnica troppo limitata per proporsi in fase offensiva, mentre a sinistra l’esordiente Giaccherini ha fatto solo il terzino, ruolo per cui di certo non è abilitato.

Infine Balotelli e Cassano. Hanno gli occhi di tutti puntati, e sembra quasi che gli osservatori ci rimangano male quando non fanno niente di deplorevole. Li lascino in pace, hanno dimostrato di meritare fiducia anche loro.

Annunci

11 Pensieri su &Idquo;Di Natale abbiamo sempre bisogno

  1. bravi azzurri e bravo NANNIBOI per l’analisi della partita : essenziale,tecnica. Speriamo di contunuare a leggere i tuoi commenti a prescindere degli europei.
    FORZAITALIA-FORZABOI

  2. < per prima cosa bentornato Nanni.Trovo che la malattia abbia giovato a Cassano, sono certa che durante questi Europei farà dei numeri. Forza Italia e forza Boi!

  3. Buona italia…confido che Prandelli riesca a trovare la giusta alchimia nelle prossime due partite….Quanto a te caro Nanni….ma perche’ non ci delizi scrivendo tutti i giorni? Io personalmente sono stufo di leggere “scimprori” nei quotidiani regionali e non….Su su….per ora hai “solo” un blog….facciamolo diventare qualcosa di piu’….

    Grazie!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...