E se Thiago Silva partisse?

Tutto sommato al Milan devono essersi resi conto che l’eventuale partenza di Thiago Silva possa essere l’unico modo per tentare di rinforzare la squadra. Posto che quest’anno non ci sono soldi e che il deficit pare si aggiri sui 250 milioni di euro, l’amministratore delegato Galliani aveva individuato nella cessione di uno dei due pezzi da novanta (Silva appunto o Ibrahimovic), l’unica possibilità di sopravvivenza a grossi livelli. Ben presto però per Ibra si sono ritirati tutti di buon ordine. Perché pur avendo realizzato un sacco di reti in campionato lo svedese si porta dietro il tarlo di non essere mai stato decisivo nelle manifestazioni internazionali e segnatamente nella Champions; perché ha 31 anni; per il caratteraccio insopportabile con compagni e allenatore; e perché sostanzialmente non è il leader che il suo ruolo imporrebbe. Aggiunto tutto questo al piccolo particolare che il suo procuratore Raiola gli ha permesso di ottenere un contratto di una decina di milioni, per cui lo svedese risulta tra i giocatori più pagati al mondo, si è creato un fuggi fuggi generale e nessuno lo vuole.

E’ rimasto allora Thiago Silva, per il quale i francesi del Psg erano arrivati a offrire 46 milioni di euro. Una somma mai pagata per un difensore. Poi è successo qualcosa, i compagni non hanno gradito (Cassano arrivò a dire che era il 50 per cento della squadra), Berlusconi ha fatto marcia indietro e il giocatore è rimasto in rossonero.

Ora però lo scenario si riapre, perché Silva ha detto: “ok resto, ma mi adeguate il contratto a quello che mi avrebbero offerto i francesi”. E qui apriti cielo, perché se c’è una cosa che Galliani sta tagliando quest’anno con gli addii dei vari Gattuso, Nesta, Seedorf, Zambrotta, Inzaghi e compagnia sono proprio i contratti onerosi. Morale della favola, sarà solo un sogno ma Leonardo racconta in giro che per Thiago Silva i giochi sono aperti e si dice convinto di chiudere l’affare.

Fossi tifoso del Milan mi preoccuperei più se il giocatore restasse che se partisse. Nulla da dire sul valore, beninteso, ma se poi devi fare una squadra con Acerbi e Constant ai suoi fianchi perché non c’è più un euro, tanto vale reinvestire i quasi cinquanta milioni con tre-quattro giocatori  di buon livello. Però non sono tifoso del Milan e quindi mi rivolgo a voi aficionados rossoneri. Come vi comportereste?

Annunci

4 Pensieri su &Idquo;E se Thiago Silva partisse?

  1. Il problema è che chi ti deve vendere uno di questi 3-4 giocatori di buon livello, sapendo che hai appena fatto cassa,cercherà di ottenere il prezzo più alto possibile. Io venderei sia T.Silva che Ibra, e poi cercherei di ringiovanire la squadra con operazioni del tipo Asamoah-Isla a 15mln (ottimo affare).

  2. Se Ibrahimovic fosse giocatore carismatico, non credo che un grande club si farebbe impressionare dall’ingaggio piuttosto alto. La verità è che lo svedese non è nè carismatico nè vincente. E’ soltanto un buon giocatore. Thiago Silva, dal canto suo, se vuole andare via lo lascino pure partire: nelle casse del Milan entrerebbero un po’ di soldi e si potrebbe fare una buona campagna acquisti.

    • Finora si è parlato poco di Pato che non mi sembra molto amato, eppure se tornasse ai livelli che l’hanno imposto (ha solo 23 anni, sarebbe strano il contrario) il Milan tornerebbe fortissimo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...