Al tedesco non devi far sapere quanto è bravo Balo a farlo sedere

Sssccchhh! Silenzio, parla Spuma. E Spuma ormai lo sapete, sta per Prandelli, che li ha rifatti a brandelli. Italia in finale, Germania a casa, contro i pronostici e le quote degli allibratori (da non confondere con i romanzi di Carlotto né con i vibratori che ballano l’hullie gullie).

 Balotelli li stende, Cassano  li appende e ormai più nulla ci sorprende. Supermario (ora è ufficiale, quello vero è lui. Gomez per forza di cose dovrà cambiare l’identico appellativo) ci ha fatto godere con quella doppietta realizzata nel giro di un quarto d’ora che ha sistemato la pratica nel primo tempo. E la Germania? Mah, Ke dira… come assuefatta ad una regola che ormai è diventata legge. Con l’Italia prende solo botte da orbi, nonostante sia la nazione teutonica per eccellenza e non quella… ceca. Salva la faccia con Ozil dal dischetto in pieno recupero ma non dà mai l’impressione di rimanere veramente in partita. Anzi, senza gli errori di Marchisio e Di Natale in contropiede nessuno le avrebbe tolto  tre gol di scarto.

Ma torniamo a Prandelli, eroe della serata come di tutta la manifestazione. Il Ct ha ammesso che nell’ultimo quarto d’ora non c’era più benzina e si è visto. Ma aveva giocato alla grande le sue carte contro la perplessità generale. De Rossi e Chiellini hanno retto agli acciacchi, Cassano la sua ora di gioco l’ha fatta alla grande, Balzaretti sulla destra ha giocato da veterano e, soprattutto, i suoi uomini, Cassano e Balotelli, quelli per i quali aveva il mitra spianato contro sin dalle convocazioni, hanno fatto la differenza. I cori che stanno invadendo le nostre città sono soprattutto per lui.   

Certo che è strana la vita. Ci siamo scalmanati tanto per tornare al punto di partenza. Domenica 10 giugno avevamo fatto il nostro debutto contro la Spagna? E domenica la ritroveremo. Magari si potrebbe chiedere all’arbitro di ricominciare da quell’1-1 che da un lato ci aveva inorgoglito e dall’altro un po’ deluso. Potrebbe metterci una buona parola Maurizio Costanzo, il sosia di Del Bosque. Oppure lo stesso Del Bosque, il sosia di Costanzo. Ma c’è tempo per pensarci, scusate ma ora ho da fare: Giulio! hai preso la trombetta? Scendiamo. BA-LO-TE-LLI, BA-LO-TE-LLI, BA-LO-TE-LLI

Annunci

24 Pensieri su &Idquo;Al tedesco non devi far sapere quanto è bravo Balo a farlo sedere

  1. Avevo scritto : “niente stampelle, siamo al pari con i tedeschi, se non migliori. Poche ore ancora, e vedremo” .Tutto come previsto: li abbiamo battuti. E devono pure ringraziare se è finita senza la goleada. Che poteva starci.

    • Dopo Liedholm e Causio ecco un altro Barone che la sa lunga. Devo dire che quel commento mi aveva colpito perchè io non avevo quelle certezze. Anzi, temevo che fossimo troppo incerottati per non pagare dazio. Bravo Barone Lai!

  2. Certi signori della carta stampa e della stampa parlata sono serviti ! La risposta dell’Italia ( e che risposta ! ) c’è stata; ora occorre rileggere o risentire i commentti di quanti davano la Germania più forte e mglio organizzata dei nostri; ergo, gli azzurri sicuri soccombenti. Ora i “guastatori” dovrebbero inchinarsi alla realtà dei fatti. Lo sport è questo, e non sempre è “conveniente” puntare tutto su un soggettocerti di non sbagliare. E’ la certezza di certi soloni che dà fastidio. Naturalmente , alla vigilia, si poteva pure pensare che due giorni di riposo in più avrebbero potuto influire sul rendimento di alcuni giocatori. In effetti, due giorni di riposo in meno ha fatto bene agli italiani; due in più non ha portato molto bene ai tedeschi. L’Italia, questa volta, è anche Balotelli, è anche Cassano, è una squadra vera . Insomma, i quattordici mandati in campo da Prandelli si sono dimostrati più bravi dei quattordici mandati in campo da Loew. Era capitato altre volte, capiterà ancora. Ed ora, sotto con la Spagna !

    • Devo dire che il più menagramo in tal senso è stato Dotto, quello della Rai intendo (credo Emanuele, mentre Matteo dovrebbe essere quello di Mediaset se ricordo bene). Non sapevano più come fare per evitare che continuasse a esprimersi in quei termini perentori.E dopo ogni servizio ricominciava daccapo. Peraltro aveva un maglione largo a girocollo che contrastava con un vestiario logicamente estivo nello studio. Se devo essere sincero non è stato un bello spettacolo, anche per quell’espressione cupa del pur bravo radiotelecronista che sembrava parecchio contrariato con tutto il mondo.

  3. Questa volta ha pagato Gomez rispedito anzitempo negli spogliatoi. E la tanto decantata Germania si è dimostrata meno forte del previsto. E poteva beccarne almeno altri due-tre.

  4. Anche io avevo paura per la condizione di alcuni dei nostri e invece sono stati Grandi. De Rossi monumentale e Cassano è stato intelligentissimo: sapendo la sua condizione si è gestito per 55′, regalando un assist “al bacio” per SuperMario. Costui che si è vendicato della semifinale 2009 dell’europeo under 21, dove trovo’ un Neuer in versione saracinesca. Giusto così, Complimenti a Prandelli.

    • Approfitto dell’argomento per dire che la sorpresa maggiore a mio modo di vedere è venuta da Montolivo. Tornare a giocare dopo un po’, per giunta con i supplementari, è già un’impresa. Ma in genere è la seconda partita che taglia le gambe. Lui ce l’ha fatta per giunta con la chicca dell’assist per il raddoppio. Miracoli della doppia nazionalità.

  5. Ma non soltanto Emanuele Dotto. Filippo Grassia ha più volte contestato questo tifo nascosto per la Germania e certi commentatori , compreso Riccardo Cucchi, non sempre l’hanno presa bene. Era germania e basta. ora devono ammettere che era Italia e basta. Speriamo che, in vista della finale, tifino per la Spagna. Ma ho l’impressione che gli iberici abbiano già fatto gli scongiuri . “Tipicamente meridionali” direbbe il grande Manlio Scopigno, riferendosi al famoso “tocco” che ci hanno tramandato gente come Totò, De Filippo e lo stesso manlio.

  6. Ed ora Spagna… Il bello di queste partite è che non puoi fare un pronostico. Certo che se riusciamo a tenere la stessa tensione e determinazione, la vedo bene. L’ultima Spagna vista mi è sembrata stracotta, ma Torres e Iniesta
    sono sempre loro.

  7. Mi spiace davvero ma non riesco proprio a esultare per questa nazionale:in Italia, purtroppo, vittoria fa rima con colpo di spugna e anche stavolta ci si attaccherà a questo successo per condonare per l’ennesima volta le porcate dei maneggioni in braghettoni.

  8. Condivido in buona parte quanto detto, aggiungo che l’atteggiamento di Buffon in piu’ di una intervista mi é risultato fastidioso … pero’ mi consolo con la faccia sorridente e felice di Alino Diamanti, la classe davvero infinita di Pirlo ed il ritrovato Cassano che pure se l’era vista brutta pochi mesi orsono!
    Se restiamo concentrati sul calcio giocato ci sono ottimi motivi per essere entusiasti…per il resto che dire, condivido la speranza di Nanni!!

    • Io la vedo come una partita strana. Tifo Italia, ci mancherebbe, ma pure la Spagna mi è simpatica. Anche se le ultime volte mi ha fatto dormire. Ecco l’unico che non sopporto è Del Bosque per come tratta Torres.

  9. Povere difese europee, SuperMario si è messo in testa di farci conoscere tutto il suo repertorio dei goal. Finora una rovesciata, un rigore-bomba, un tiro di testa e infine…un cascione al sette. Avrà qualcosa ancora in serbo per la Spagna?

    • Non so se l’abbia in serbo o croato o sloveno. Ma in effetti, cara Franci, la tua analisi sulla varietà dei gol di Balotelli mi ha ricordato che se in classifica cannonieri dovesse finire alla pari con Gomez, Dzagoiev, Mandzukic, Cristiano Ronaldo, tutti a quota 3, lui dovrebbe prevalere per via del rigore all’inghilterra. Inventiamoci pure questa nuova regola, ora la giro a Platini che proprio in questo momento sta pensando: chissà cosa mi propone Nanni!

  10. BUONGIORNO SIGNOR BOI, DOPO ALCUNI GIORNI DI ASSENZA , HO SEMPRE LETTO ED APPREZZATO TUTTI I TUOI COMMENTI E QUELLI DEI TUOI OSPITI, MI RIPROPONGO:GIOVEDI’SE NON FOSSE CHE HO 42 ANNI IN PIU’ E SOPRATUTTO MI MANCA LA “MITICA N.S.U . PRINZ 4 “-AVREI PRETESO DI FARE IL GIRO DELLA CITTA’ IN FESTA IN TUA COMPAGNIA.
    COMPLIMENTI PER LE RISPOSTE SUL CASO BALA -CAS- PURTROPPO DI IMBECILLI IL MONDO E’ PIENO.COMPLIMENTI A PRANDELLI CHE E’ RIUSCITO A TENERE BARRA A CENTRO E SUPERARE TUTTE LE MAZZINE .COMPLIMENTI AD ANDREA PIRLO -NON SONO UN SUO ESTIMATORE, MA GIOVEDI’ SEMBRAVA IL PRIMO VIOLINO DELLA “SCALA”.
    COMPLIMENTI A MARIO”MONTI” CHE E’ RIUSCITO A METTERE ALL’ANGOLO
    LA COOL-ONA- .
    ORA TI CHIEDO DA TECNICO FINE QUALE HAI DIMOSTRATO DI ESSERE: DOMENICA PENSO CHE GLI IBERICI CERCHINO DI BLOCCARE IL PRIMO VIOLINO CON DUE O TRE MASTINI,QUALE POTEBBE ESSERE PER TE LA SOLUZIONE MIGLIORE ? MONTOLIVO E’ SUFFICENTE A FARE IL 2° VIOLINO E SCARDINARE IL CENTROCAMPO SPAGNOLO?
    GRAZIE PER QUESTO BLOG CHE TI SEI INVENTATO SOPRATUTTO PER LA FINEZZA E LA VARIETA’ DEGLI ARGOMENTI CHE TRATTI CON DOVIZIA DI PARTICOLARI.FORZA ITALIA
    .ARRIVEDERCI A DOMENICA- SPUMA

    • Mamma mia, dopo tutti complimenti qualunque cosa dica rovinerei tutto. Lasciamo che ci pensino e nostri a far suonare il primo violino, anche se la Spagna ha Xavi che per quanto abbia visto giorni migliori è sempre Xavi. Aspetto la Nsu per un giro d’onore. E la partita vada come vada

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...