Provo a far diventare antipatica la Spagna ma non ci riesco

Comunque vada a finire la Spagna mi resterà simpatica. Intanto perché se avesse fatto qualche calcolo poco sportivo ma molto sparagnino, nella famosa partita con la Croazia ci avrebbe spedito a casa senza tanti complimenti. E invece per cercare di vincere ha rischiato seriamente di finire seconda nel girone – fino al gol realizzato a tre minuti dalla fine – con l’aggiunta che sullo 0-0 un golletto avversario l’avrebbe addirittura estromessa dall’Europeo. E poi, sono sincero, non sono per niente sicuro che a parti invertite l’Italia avrebbe giocato per vincere sapendo che con un pari sarebbe passata.

Ma la Spagna mi era simpatica già da prima. L’arbitro della vittoriosa finale con la Jugoslavia nel ‘68 era uno spagnolo con un nome impossibile da dimenticare. Ortiz de Mendibil per me che ero bambino aveva un qualcosa di affascinante. Di lì a poco sarebbe uscito il telefilm per la tv dei ragazzi “Gianni e il Magico Alvermann” e un signore con quel nome non poteva che essere un antesignano dell’olandese capace di ipnotizzarmi allo schermo con le sue magie.

Spagna è il Real Madrid, l’equipo con la camiseta blanca. La squadra per eccellenza: Di Stefano, Gento, Santamaria, poco più avanti un attaccante dal nome unico: Amaro Amancio. E Santillana, quello di testa saltava più di ogni altro. Ma Spagna è anche il Barcellona di Ronaldinho, ma ancor prima quello di Crujiff, un altro grandissimo. La Spagna è sinonimo di spettacolo, del calcio che vorremmo regnasse nel nostro campionato, è la patria di Luisito Suarez, forse il più grande regista di sempre. Sì, anche di Xavi e Pirlo. Qualcosa in contrario?

Annunci

4 Pensieri su &Idquo;Provo a far diventare antipatica la Spagna ma non ci riesco

  1. O Nanni! bravi sono bravi, non si discute, ma simpatici… Mi vuoi dire che é simpatico Shakiro, o “Cagnotto” Busquez? o Casillas con la sua fidanzata/giornalista che lo guarda rapita? E poi hanno un centravanti che si chiama Torres. Que mas!?

    • Ecco, quest’ultimo nome non l’avrei pronunciato, sia perchè deve riscattare i due gol falliti nell’altra partita, poi perchè c’è già stato un Torres che ci ha fatto molto, molto, male. Ricordi il capitano del Brasile del 1970 in Messico? Era Carlos Alberto Torres, che segnò il quarto gol con un esterno destro in diagonale da far accapponare la pelle. Mi auguro solo che questo Torres venga marcato a dovere da Del Bosque, cioè che il Ct lo tenga in panchina.

  2. Simpatica perché la Spagna non è grande soltanto nel calcio. E’ grande nel basket, è stata grande nel ciclismo, nel pugilato, nella pallanuoto. Una grande nazione, anche dal punto di vista sportivo. Questa sera, però la Spagna-calcio perderà con l’Italia; perchè anche l’Italia è grande e non soltanto nel calcio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...