Il Milan si ridimensiona, ma potrebbe diventare più forte

Ma allora era tutta una farsa. Berlusconi si affannava per dire che “Thiago Silva resterà. Abbiamo fatto un sacrificio non indifferente a tenerlo rifiutando 46 milioni di euro dal Psg, ma siamo contenti così”.  Galliani che aveva condotto la trattativa faceva buon viso a cattivo gioco.

 Ieri lo stesso Ad del Milan, con una frasetta buttata là, ha sconfessato il suo presidente ed è tornato suoi suoi passi. “Thiago Silva e Ibra resteranno? Ma che ne so. Il 31 agosto vedremo, nel mercato succedono cose che non si possono prevedere”.

Tradotto in soldoni significa che avevano ragione quelli che non si erano fatti fuorviare dalle frasi di qualche settimana fa. Il difensore andrà al Psg fondamentalmente perché è troppo grossa la differenza tra quello che guadagnerà in Francia e quello che gli propone il Milan. E perché una società che ha 250 milioni di debiti da ripianare non può far finta di niente di fronte all’offerta di una cinquantina di milioni per un difensore.

Per Ibra invece la faccenda sembra più complicata. I dirigenti rossoneri vorebbero togliersi quel contratto capestro da dodici milioni netti (24 al lordo)  a stagione, in essere ancora per tre anni,  ma al momento non si vedono pazzi in giro in grado di accollarseli.

Alla fine dei conti, non è detto che questo ridimensionamento, se verrà confermato dai fatti, sia dannoso per il Milan. Tutto sta a vedere con chi avranno intenzione di reinvestire parte dei soldi incassati per i due.

Annunci

4 Pensieri su &Idquo;Il Milan si ridimensiona, ma potrebbe diventare più forte

  1. Le campagne acquisti-cessioni, con le tante voci messe in giro ad arte, servono a tenere buona la tifoseria e ad avviare gli abbonamenti. Cifre messe in giro a caso per dimostrare la magnanimità di presidenti che attendono di poter davvero liberarsi di giocatori che pesano troppo sul bilancio. Accade, purtroppo per non pochi presidenti, che molti giocatori non cascano nel tranello ( in fondo hanno i procuratori proprio per questo) e si tengono ben stretto il contratto ultramilionario. E allora, ecco venire fuori il discorso della generosità: rinuncio a tanti soldi perché voglio bene al mio club ed ai tifosi. Ma a chi vogliono darla a bere !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...