Troppo ricchi per giocare

Un tempo gli alti ingaggi dei calciatori venivano concessi dalle società in conseguenza dei risultati ottenuti sul campo. Era un parametro certo del mercato, una logica risultanza basata sulla meritocrazia. Oggi, per quanto paradossale possa sembrare in un periodo di enorme crisi, questo non avviene necessariamente, anzi, sono sempre maggiori i casi di calciatori che in presenza di grossi ingaggi, preferiscono rinunciare alla possibilità di dimostrare compiutamente il loro valore accettando un ruolo di secondo piano.

E’ quello che succede in particolare agli attaccanti. Borriello, Matri, Quagliarella e Pazzini stanno vivendo un periodo della loro carriera molto particolare. Tolto forse Matri, che nonostante la scarsa fiducia l’anno scorso ha comunque realizzato 10 reti ed ora potrebbe trovare addirittura posto nel Milan, gli altri sembrano ormai accontentarsi del ruolo di riserve nelle grandi squadre con un utilizzo part time e con la miseria di 3-4 gol a stagione. Stiamo parlando di gente che ha nelle gambe e nella testa se non 20 almeno 15 reti a campionato. Perché accettano questo stato di cose che non li valorizza? Per il semplice motivo che hanno ingaggi troppo alti per quelle società che schierandoli titolari potrebbero farli rendere al meglio. Lazio, Fiorentina, Udinese, Sampdoria, Bologna non possono permettersi stipendi dai 2,5 ai 4 milioni netti, così i nostri eroi pur nel pieno della forma (Borriello che è il più vecchio ha solo 30 anni) stanno buoni e calmi (non sempre) in panchina, giocando come faceva Altafini quando però aveva 36 anni.

In quest’ottica si inserisce il ventilato scambio Pazzini-Quagliarella tra Inter e Juventus. Non so se rimarrà a livello di boutade o se si concretizzerà, di certo non converrebbe all’attuale juventino perché andrebbe a infilarsi in un modulo che prevede una sola punta, centrale (cioè Milito). Quagliarella dovrebbe attendere gli infortuni o le squalifiche dell’argentino per trovare spazio, e in ogni caso non potrebbe agire nella sua posizione più congeniale che è quella di seconda punta. Da unico attaccante il pur bravo napoletano perde un buon cinquanta per cento della propria pericolosità. Sarebbe un peccato perché Quagliarella perse il posto alla Juventus per infortunio, non già perché non fosse all’altezza, ed è tuttora uno dei giocatori più bravi nelle conclusioni al volo e in acrobazia, non a caso i suoi gol sono quasi sempre bellissimi.

Per Pazzini le cose potrebbero andare invece meglio se Conte utilizzasse il modulo con i due trequartisti  (Giovinco e Vucinic senza dimenticare che potrebbe arrivare Jovetic) alle spalle di una punta centrale che  la Juve non possiede, a meno che non rimanga Matri che sarebbe comunque adattato. Resto convinto dell’idea che il tecnico bianconero tenterebbe altre soluzioni prima di provare Pazzini titolare, come quella dei tre attaccanti di movimento senza un vero ariete.

  Borriello invece può solo sperare che si chiuda la stucchevole trattativa tra Destro e la Roma perché in tal modo potrebbe approdare al Genoa grazie alla società giallorossa che si accollerebbe una parte considerevole del sostanzioso ingaggio.

Annunci

5 Pensieri su &Idquo;Troppo ricchi per giocare

      • Io ho sempre in mente gli esempi “nostri” che hanno pagato la maledizione di cagliari ( chi va via da cagliari si imbolsisce).
        Suazo, Esposito, O’neill erano eroi in sardegna…..e poi?

  1. FACCIAMO TUTTI UN APPELLO AL PRESIDENTE MONTI, I CONTRATTI SUPERIORI AL MILIONE DI € dovrebbero essere tassati con un aliquota del 70/80% poiche’ in un momento di crisi e non solo è immorale quello che avviene e non solo nel calcio.
    Dimenticavo! Complimenti nanni boi per la miriade di illuminati articoli con i quali ci delizi le giornate. Mi auguro finiscano in una raccolta a memoria di tanti giovani che non conoscono le delizie del vero calcio degli anni passati. Grazie
    spuma

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...