Bengston e Konatè, due bomber che impazzano alle Olimpiadi

Sono soprattutto gli attaccanti a mettersi in mostra alle Olimpiadi di Londra nel torneo di calcio. Ryan Giggs alle soglie dei 39 anni ha segnato per l’Inghilterra, Gaston Ramirez ha fatto finora molto meglio del celebrato duo Cavani-Suarez. Nulla era dato sapere invece di due giocatori fino alla vigilia del torneo sconosciuti. Uno è il 25enne honduregno Jerry Bengston, autore del gol che ha steso ed eliminato nientemeno che la Spagna e che con ogni probabilità decreterà la qualificazione dei figliocci di Suazo al turno successivo. Nato a Santa Rosa de Aguan, un paesino di 3mila anime a pochi km da Colon, ha giocato 22 partite e segnato 9 reti con la maglia della sua nazionale. Fisico asciutto e imponente (1.84 cm), è una prima punta sgusciante e abile nel colpo di testa. Dopo aver segnato valanghe di gol con Vida e Motagua (capocannoniere negli ultimi tre campionati, è stato ingaggiato 20 giorni fa dalla squadra statunitense del New England Revolution. Gli italiani, solitamente bravi ad accaparrarsi i giocatori honduregni stavolta si sono fatti precedere, perdendo una grossa occasione perché il prezzo di Bengston, accessibilissimo sino a poche settimane fa, è ovviamente cresciuto.

Ma ancora più abili sono stati gli israeliani del Maccabi ad ingaggiare un19enne senegalese, Konatè, che ha già segnato 3 reti in 2 partite facendo piangere proprio Inghilterra e Uruguay . Anche lui longilineo, scattante e velocissimo, nato il 3 aprile del 1993, è stato ingaggiato dopo un mese di provini, un anno fa, dopo aver giocato in patria con il Toure Kounda. Il diesse degli israeliani è diventato nel frattempo Jordi Cruyff, che ora dovrà probabilmente cederlo al miglior offerente perché difficilmente i grandi club se lo lasceranno sfuggire. Cruyff junior come ricorderete è stato uno dei più grandi raccomandati della storia del calcio. Con una tecnica paragonabile a quelle di di un nostro giocatore di medio valore in serie B (fisicamente e nella lentezza ricordava Faccini, un ex speranza romanista che oggi fa il procuratore) ha militato diversi anni con squadroni del calibro di Barcellona e Manchester United riuscendo anche a non sfigurare. Konatè è legato da un contratto quinquennale con il Maccabi e conoscendo la proverbiale capacità negli affari degli israeliani, immaginiamo che acquistarlo sarà un’impresa per chiunque.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...