Tutti esaltano Insigne ma Mazzarri non lo vede proprio

L’arbitraggio non all’altezza di Mazzoleni e la vergognosa decisione di De Laurentiis di far disertare al Napoli la premiazione della Supercoppa hanno fatto passare in secondo piano l’ennesima dimostrazione di quello che è ormai un limite assodato dell’allenatore Mazzarri. Non saper sfruttare l’intera rosa a disposizione per puntare unicamente su undici giocatori che lui stesso chiama “titolarissimi”. E’ chiaro che in una simile ottica il Napoli non potrà mai andare da nessuna parte, perché senza ricambi alla lunga non si può reggere la fatica, anche se ci fosse una sola manifestazione da giocare. L’atteggiamento dell’allenatore campano nei confronti di Insigne è persino stucchevole perché ormai da mesi si sa come la pensa. Mentre tutta l’Italia non fa che esaltare le doti del piccoletto che ha fatto impazzire negli anni precedenti i tifosi di Foggia e Pescara, lui lo ignora nella Supercoppa non reglandogli neanche un minuto dei 120’ giocati con la Juve. Una decisione assurda se si pensa che, partito Lavezzi, Insigne avrebbe dovuto trovar spazio, e se si pensa soprattutto che durante le amichevoli di rango contro squadre di grosso valore, Insigne si era sempre segnalato tra i migliori in campo segnando anche reti di pregevole fattura.

Ma la cosa più incredibile è che il Napoli sta pensando seriamente di acquistare dal Villareal Pepito Rossi, il nazionale azzurro che ha saltato gli Europei per infortunio e che sarà pronto a gennaio. Per stazza fisica Rossi e Insigne si assomigliano parecchio e forse in Italia non ci sono due giocatori più simili, anche se in quanto a colpi di tecnica il napoletano ha più varietà potendosi far valere sia da seconda punta che da trequartista. E’ comunque un’ulteriore dimostrazione di come Mazzarri stia facendo di tutto per bloccare l’esplosione del suo giocatore. A questo punto se non salta prima l’allenatore, per il bene di Insigne e della nostra nazionale sarebbe bene che lo stesso giocatore tascabile cambiasse aria.

Annunci

2 Pensieri su &Idquo;Tutti esaltano Insigne ma Mazzarri non lo vede proprio

  1. Brutto affare quando un allenatore “non vede” un giocatore anche se bravo. Capitò a Edmondo Fabbri con Riva quand’era C.t. della nazionale; capitò a Scopigno con Cuccureddu che venne scartato dopo un provino allo stadio Amsicora. Capitava anche ad Albertosi quando giocava nella Fiorentina, ma davanti a lui c’era un certo Sarti. Ma Insigne ?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...