Cassano stavolta ha deluso chi aveva creduto in lui

Diciamo la verità, se Cassano come ormai sembra scontato lascerà il Milan per andare all’Inter o da qualsiasi altra parte sarà una sconfitta per tutti. Per il giocatore, che chiedendo di essere ceduto conferma di essere il peggior nemico di sé stesso. Per il Milan e per Prandelli che nell’ultimo anno avevano fatto il miracolo di portarlo addirittura tra i protagonisti dell’Europeo. E per quanti, mi ci metto pure io, avevano sempre fatto un tifo indiavolato per il talento di Bari vecchia, soffrendo quando buttò alle ortiche la possibilità di entrare nella storia calcistica ai tempi del Real Madrid.

Cassano aveva anzitutto un debito di riconoscenza verso la società rossonera che l’aveva tenuto in palmo di mano dal giorno del suo arrivo, aiutandolo nel momento del bisogno lo scorso inverno. E paradossalmente il giocatore non ha capito che proprio le cessioni pesanti di Ibra e Thiago Silva, per le quali ha poi chiesto di essere ceduto, avrebbero rappresentato per lui la possibilità, per la prima volta nella sua vita, di diventare un  leader in una grande squadra. Antonio in dieci minuti di colloquio con Galliani ha dato purtroppo ragione a quanti da una vita l’avevano sempre considerato un mezzo giocatore e soprattutto un immaturo. Sacchi e Lippi su tutti, ma anche quella parte della critica vicina ai due Ct. Capello aveva già rinunciato a capirci qualcosa nell’esperienza di Madrid, dopo che nella Roma aveva saputo in qualche modo evidenziarne solo i pregi.

 A margine di tutto questo c’è poi la misteriosa sostituzione nell’intervallo di Italia-Spagna, la finale dell’Europeo. Nonostante fosse evidente la sua condizione approssimativa, Prandelli l’aveva sempre tenuto in campo per almeno un’ora negli incontri precedenti. Temo, ma posso sbagliare, che sia stato Cassano a tirarsi indietro alla fine del primo tempo, adducendo problemi fisici. E penso che il Ct, che l’aveva trattato come un figlio, quel giorno abbia capito di aver perso solo tempo prezioso con lui.

Annunci

11 Pensieri su &Idquo;Cassano stavolta ha deluso chi aveva creduto in lui

  1. Diciamocela tutta: Cassano non ha mai fatto la differenza da nessuna parte se non in alcune partite ma non decisive.
    Detto questo dico che il Milan non perde nulla a cedere Cassano…meglio puntare sul piccolo Ganz piuttosto che tenere in rosa un “ciccione viziato” come lui.

    Sono tornato!

  2. Andrea ha ragione. L’educazione, diciamo sportiva, e il carattere lo hanno sempre condizionato. Inutili i tanti sforzi compiuti da allenatori e dirigenti che lo avrebbero voluto recuperare e spalancargli le porte del successo. Non ci sono riusciti, ma soprattutto non c’è riuscito chi avrebbe dovuto dimostrarsi un po’ più maturo, specie dopo il matrimonio. Non so quanto potrebbe servire all’Inter un giocatore con queste caratteristiche.

    • Gli abbiamo sempre concesso delle scusanti per via dei gravissimi problemi familiari incontrati nella vita. Personalmente ero convinto che l’ultima esperienza personale l’avrebbe segnato positivamente. Devo ammattere mio malgrado che non cambierà mai.

  3. Carmine…..è proprio giocatore da Inter! Se non avessi considerazione di Stramaccioni ti direi che va sicuro all’inter….invece credo che lo Strama lo bocci sicuro (spero per lui).

    • Pensare che Stramaccioni abbia un buon rapporto con Cassano solo per quella imitazione ripresa su You Tube mi sembra assurdo. Fino a qualche mese fa neanche si conoscevano. E comunque ricordate che all’Inter chi comanda veramente sono Cambiasso e Zanetti

  4. Su Stramaccioni ho letto che lui lo vorrebbe molto all’Inter. Su Cassano: è stata una grande delusione, oltre che immaturo aggiungerei ingrato, visto tutto quello che ha fatto il Milan per lui. A tratti aveva anche dato l’impressione d’aver trovato quella continuità oltre che nel gioco, anche nella testa, ma come tante altre volte ci ha fatto illudere per poi farci ricredere. E a 30 anni probabilmente ha perso l’ultimo treno per consacrarsi. Peccato.

  5. ….poco fa ho sentito che a breve verrà ufficializzato il passaggio di Cassano all’inter in cambio di Pazzini…..Classico regalo che l’inter fa al Milan…la storia si ripete.

    Moratti rimane insuperabile.

    • Sento che dovrebbe prendere il posto di Palacio, ma qui si continua a sottovalutare l’importanza degli argentini nello spogliatoio nerazzurro. Faccio una previsione per Cassano interista: 17 presenze (non partite intere, si badi bene) e 1 gol. 3 se gli va bene. Mi si stringe il cuore perchè sono un suo tifoso, ma finirà in un ambiente a tolleranza zero. Peggio per lui, se l’è cercato. E immagino già Branca che proporrà al presidente una multa alla settimana.

      • Io comprendo la scelta di Cassano, credo al fondo di tutto, al di là dell’affetto che professa fin da bambino nei confronti dell’Inter, visto e considerato che oramai sono scoccati i 30 anni, ci sia una questione di orologio biologico, Alla fine della sua carriera avrà davvero quache prospettiva in una squadra come il Milan Pato – suddita?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...