Acquafresca, Gabbiadini e Gilardino. A Bologna tante punte ma non c’è più Ramirez che le lanci

Ritorno sull’argomento Gilardino già affrontato in passato per dire che negli ultimi anni sta pagando forse la fortuna avuta prima. Sgombro subito il campo dall’equivoco per dire che non è un campione, né credo abbia mai pensato di esserlo nonostante in bacheca vanti un titolo mondiale con la nazionale, un altro mondiale per club e la Champions col Milan. E’ però un centravanti che i gol li ha sempre fatti, andando sette volte in doppia cifra (due oltre i 20 mentre in un’occasione si fermò a 19 e in un’altra a 17).

eccetto che nell’ultima stagione, giocata a metà con Fiorentina e Genoa (6 in totale). Adesso l’ha preso il Bologna, ma proprio nel giorno in cui la società emiliana dopo un lungo tira e molla ha venduto il talento Ramirez al Southampton (che peccato!). E adesso, mi chiedo, chi glieli darà gli assist a Gilardino considerato che il trequartista del Bologna è Diamanti, ovvero uno che tira in porta dal balcone di casa sua? Tra l’altro la coppia con Acquafresca non mi sembra molto amalgamata, e dalla Juve (o se preferite dall’Atalnata) è arrivato anche il promettente Manolo Gabbiadini. Tante bocche da fuoco ma nessuno che sappia accendere la miccia

Annunci

3 Pensieri su &Idquo;Acquafresca, Gabbiadini e Gilardino. A Bologna tante punte ma non c’è più Ramirez che le lanci

  1. Tre attaccanti da far ruotare giacché è molto improbabile che possano giocare tutti tre assieme. Per quanto riguarda gli assist, ritengo che Acquafresca possa svolgere bene anche questo compito, specie quando giocherà in coppia con Gilardino, mentre Gabbiadini, che ha un bel sinistro, potrebbe giocare alle spalle sia di Gilardino che di Acquafresca ed inserirsi quando i compagni si allargano sulle fasce. Certo non tutto risulterà facile, ma sempre meglio che avere certi giocatori che vengono lodati soltanto perché riescono a segnare nelle amichevoli e nelle partite che non contano.

    • Rispondo dove aver visto la partita col Milan. Gilardino non è al top della condizione ma mi sembra ben predisposto. Acquafresca ha perso la spensieratezza che lo portò nei primi due anni di Cagliari a segnare 25 reti (una fu considerata autorete del portiere ma gliela do lo stesso) e Gabbiadini deve rimboccarsi le maniche per convincere l’allenatore che la valutazione di 11 milioni datagli dalla Juventus non è usurpata.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...