Il Palermo è l’avversario ideale per il riscatto del Cagliari

Il Palermo, prossimo avversario del Cagliari nell’anticipo di sabato prossimo alle 18, potrebbe essere un fedele alleato nella rincorsa al riscatto rossoblù. La squadra del presidente Zamparini sembra infatti la più in crisi fra le venti dell’intera serie A, fanno fede in tale senso i due 0-3 rimediati nelle prime due giornate, in casa col Napoli e all’Olimpico con la Lazio. E la situazione non sembra destinata a migliorare per due motivi. Anzitutto perché l’allenatore Sannino, il primo ad essere salito sul banco degli imputati, non può essere esonerato se non in presenza di una striscia lunghissima di risultati negativi. Zamparini infatti come al solito si è lasciato consigliare dal suo amico Luciano Moggi, il quale prima gli ha mandato il diesse Perinetti, suo uomo di fiducia che lanciò nel settore giovanile della Juve tanti anni fa, quindi l’allenatore Sannino che l’anno scorso aveva fatto bene a Siena (altra piazza in cui Moggi ha sempre giocato in casa, e non solo perché nella provincia di Siena ci è nato).

Il secondo motivo è che Sannino, come tutti quelli che credono di aver inventato il calcio, è molto orgoglioso, sicuro di sé e poco incline a fare marcia indietro. Come si evince del resto dall sue dichiarazioni: se da un alto ha dichiarato di sentirsi l’unico responsabile di questa situazione, dall’altro ha confermato che rifarebbe per filo e per segno tutto quello che ha fatto finora. Tradotto in soldoni: per il Palermo non si vede via d’uscita e il grido di allarme lanciato da capitan Miccoli (“Pensiamo a salvarci”) fa capiure come la situazione sia difficile. Per il Cagliari quindi, non potrebbe capitare un avversario migliore in questo momento.

Annunci

3 Pensieri su &Idquo;Il Palermo è l’avversario ideale per il riscatto del Cagliari

  1. Considerato che Napoli e Lazio sono partite alla grande, non mi sembra che le due sconfitte rimediate dal Palermo siano più gravi delle figuracce cui si è sottoposto il Cagliari. Piuttosto, bisogna capire quale schieramento proporrà Ficcadenti in questa delicata trasferta: i veri problemi dei rossoblù nascono in casa, e il tecnico è una delle cause di questo avvio col freno a mano tirato. Sarei curioso di sapere se lo spogliatoio è compatto e sereno, oppure se c’è una fronda che rema contro l’allenatore. Alla luce di certe scelte scellerate di Ficcadenti, in parte condizionato dalla società, non mi stupirei se fosse realmente così.

  2. Uno dei due allenatori, secondo me, è destinato a saltare. Vedremo sabato sera chi, tra Cellino e Zamparini, farà la prima mossa della stagione 2012-2013. Non è improbabile che i due presidenti si attendano la… sconfitta della loro squadra per poter finalmente realizzare un non nascosto desiderio: cacciare l’ennesimo allenatore e mantenere il primato dei tecnici esonerati.

  3. io però come trainer preferisco mille volte Sannino al Ficca e se poi quest’anno h avuto una falsa partenza mi ricordo come giocavano bene sia il Varese che il Siena

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...