Napoli da scudetto se Mazzarri impara a dosare le forze

Milan e Juventus pareggiano in Champions, Inter, Udinese, Lazio ottengono lo stesso risultato in Europa League e il Napoli stravince contro l’Aik Stoccolma. Cercare di accomunare gli incontri delle italiane in giro per l’Europa non ha senso per il valore decisamente diverso degli avversari incontrati. Una cosa però si può dire, e cioè che questo Napoli, seppur con le seconde linee, ha confermato nella manifestazione europea di aver acquisito la mentalità giusta per porsi come il vero antagonista della Juventus in campionato. La Svezia non è certo al livello di Malta, o Lussemburgo e l’Aik, che Mazzarri aveva esageratamente definito come la Juve del paese scandinavo, non è una squadra materasso (anche se quel portiere…). In effetti gli svedesi hanno vinto pochino (forse nella loro storia il numero delle retrocessioni è maggiore dei titoli conquistati), ma tra le altre cose hanno avuto il grosso merito di aver lanciato negli anni Cinquanta Kurt Hamrin, il celebre uccellino che poi incantò in Italia (dove tuttora vive).

Ieri dopo la partita Mazzarri ha lasciato che parlasse il suo vice Frustalupi, figlio del grande regista Mario, perché squalificato. Sarebbe stato utile sentire il suo commento su Vargas, un giocatore pagato fior di milioni, che l’anno scorso non accettò pubblicamente perché comprato contro il suo volere. Ora, passata la quarantena, anche il cileno entra di diritto nel novero dei giocatori da tenere in considerazione. Non so con quanta gioia dell’allenatore che già ha qualche difficoltà a trovare spazio per il gioiello Insigne. Ecco, l’unica remora che si può avere nei confronti di Mazzarri, tecnico sicuramente valido, è quella di voler lavorare con una rosa ristretta, di volersi sempre appoggiare ai suoi fedelissimi, anche quelli magari non all’altezza per certi traguardi (vedi Aronica), e quindi di spremere la squadra che con il doppio impegno di coppa e campionato arriva al momento cruciale della stagione senza più troppe energie da spendere. Ora il salto di qualità dovrà farlo soprattutto lui, dosando le forze.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...