Il Cagliari ha solo una strada per salvare il salvabile: chiedere la penalizzazione e una nuova data per la gara

E’ più giusto che il Cagliari perda 0-3 a tavolino o che venga penalizzato di uno o più punti,  e che la partita con la Roma venga giocata in altra data? Dopo la decisione del prefetto di non far disputare la gara prevista per le 15 di oggi in seguito al comunicato stampa emesso ieri alle 19 dalla società di viale La Playa, non sembrano esserci altre strade (oddio, ci sarebbe anche quella più catastrofica: o-3 e penalizzazione). La buccia di banana nella quale è scivolato il presidente Cellino costituisce sicuramente il passo falso più clamoroso da lui compiuto in questi 20 anni e tre mesi di presidenza. Un errore commesso in un momento di poca lucidità, si spera, perché altrimenti ci sarebbe veramente da preoccuparsi. Viene anche da chiedersi perché con l’Atalanta il presidente abbia accettato di giocare a porte chiuse a Is Arenas (comincio a credere che abbia ragione il lettore James Bond, chiamiamolo “I fenicotteri” anziché con quel nome poco fortunato), mentre con la Roma avrebbe voluto a tutti i costi i tifosi sugli spalti. Lo stadio era un cantiere allora e lo è tuttora.

La Roma chiede la vittoria a tavolino e ci sono buone possibilità che la ottenga, però è anche vero che il verdetto deve essere applicato per punire il Cagliari e non per favorire i giallorossi nei confronti delle rivali in classifica (di fatto la squadra di Zeman si troverebbe tre punti in più piovuti dal cielo).  Ecco perché una penalizzazione inflitta alla squadra rossoblù (di uno o due punti) e una nuova data per la gara sarebbe più equa.

 Credo che il Cagliari farebbe bene a studiare questa tesi difensiva più che fare la guerra ai mulini a vento.  Pagando pure le spese alla Roma per la trasferta a vuoto, certo.  Dopo essersi messo da solo con le spalle al muro sarebbe l’unico modo per superare l’ostacolo senza ulteriori danni. E magari vincendo il confronto sul campo riuscirebbe anche ad annullare la penalizzazione e a smuovere la classifica. In attesa di qualche nuova idea balzana del suo presidente.

Annunci

3 Pensieri su &Idquo;Il Cagliari ha solo una strada per salvare il salvabile: chiedere la penalizzazione e una nuova data per la gara

  1. Signori, i tifosi del Cagliari hanno dimostrato grande senso civico e una volta tanto con grande responsabilita’ non hanno ascoltato il presidente,forse cominciano a capire che forse Cellino non è molto lucido.Allora rivolgo un appello alla F.I.G.C. e alla Lega : PUNITE DURAMENTE IL PRESIDENTE CELLINO, INDERDIZIONE , MULTA IN SOLIDO,ma se è possibile non punite i tifosi che hanno dimostrato grande RESPONSABILITA’. ANCHE QUESTA SAREBBE UNA SCONFITTA PER CELLINO.
    A presto .Bond. J.B.

  2. Purtroppo per il Cagliari c’è un articolo 17 che parla abbastanza chiaro e perciò credo che uno 0-3 a tavolino non glielo leverà nessuno. Detto questo concordo sul fatto che non sia giusto per la Roma e concordo con il commento qui sopra.

  3. Pienamente d’accordo che con la sconfitta a tavolino per il Cagliari ed eventuali altri provvedimenti disciplinari, verrebbero danneggiati la squadra ed i tifosi, che meritanmo rispetto e di vedere la loro squadra giocare in uno stadio vero, possibilmente in Sardegna. Le norme di comportamento parlano chiaro: “Le Società rispondono direttamente dell’operato di chi le rappresenta ai sensi delle norme federali. Le Società sono oggettivamente responsabili dell’operato dei propri dirigenti, soci e tesserati agli effetti disciplinari.” Per quanto riguarda le sanzioni, il regolamento è altrettanto chiaro: ” La Società ritenuta responsabile di fatti o situazioni che abbiano impedito la regolare effettuazione di una gara è punita con la perdita della gara stessa con il punteggio di 0-3.” Insomma, sembrerebbe non esserci scampo. Nel caso specifico sarebbe più giusto adottare sanzioni nei confronti del Presidente, ma il regolamento federale non lo prevede. E allora, se dovesse accadere che la giustizia sportiva colpisca soprattutto la squadra, e quindi i tifosi, al presidente non resterebbe che chiedere scusa a tutti e ritirarsi a Miami fino al termine del campionato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...