Prandelli-Cassano: ancora due giorni e il mistero verrà svelato

Ho l’impressione che l’ultima uscita di Prandelli sull’intenzione di portare Pirlo ai mondiali brasiliani quando avrà 35 anni e sulla contemporanea necessità di svecchiare la nazionale avesse soprattutto un obiettivo: quello di anticipare che per Cassano non ci sarà più spazio. E’ solo una mia idea, può darsi che mi sbagli, ma continuo a rimanere dell’idea che il feeling tra i due si sia rotto agli Europei proprio nel giorno della finale. Lo scrissi subito, quando notai qualcosa di strano nella sostituzione del barese alla fine del primo tempo. Fino a quel giorno Prandelli aveva difeso Cassano da tutto e da tutti per circa due mesi, cioè da quando si era saputo che l’avrebbe portato agli Europei nonostante la lunga assenza dai campi di gioco. E Cassano seppure in parte gli aveva dato ragione, perché se è vero che non durava tanto, è anche vero che contribuì al lungo cammino azzurro sino alla Spagna. Però contro le Furie Rosse qualcosa si ruppe. Prandelli, che in tutte le altre partite l’aveva sostituito dopo 60-70 minuti di gioco, proprio in quella occasione (tra l’altro neanche la prestazione peggiore di Fantantonio che nel primo tempo era stato forse l’unico a concludere due volte verso la porta di Casillas)  lo levò sul punteggio di 0-2 nell’intervallo, quasi a voler dimostrare che il colpevole fosse lui. L’Italia che faceva acqua da tutte le parti prese altri due gol e finì con un pesante 4-0 sulle spalle, ma Cassano da allora non fece più ritorno in azzurro. Ora che stupendo tutti all’Inter è diventato protagonista, arriva tempestiva come mai quella frasetta del Ct. A giorni ci saranno le convocazioni e allora vedremo come stanno davvero le cose.

Annunci

12 Pensieri su &Idquo;Prandelli-Cassano: ancora due giorni e il mistero verrà svelato

  1. E’ difficile capire che cosa passi per la testa a Prandelli in questo momento. Certo è che due giocatori come Cassano e Balotteelli o fanno davvero la differenza, oppure ti creano problemi : tattici e di convivenza. Quante volte i due hanno creato problemi ai rispettivi allenatori ? Molte. Allora Prandelli è giusto che ci pensi un bel po’ prima di “inserire” nel gruppo giocatori rompiscatole.

  2. Non so se il fatto scatenante possa essere quello che hai descritto tu (ma non è neanche improbabile ipotizzando una possibile reazione “moderata” di fantantonio) ma concordo sul fatto che qualcosa tra i due non sia più come prima..mi pare infatti incongruente l’ostinata determinazione di Prandelli nel portarlo agli europei (ed in definitiva ha avuto ragione lui) e l’ostracismo mostrato proprio ora che ha avuto il suo migliore inizio perlomeno dal punto di vista realizzativo. Consideriamo poi che le convocazioni per il Brasile saranno tra poco più di un anno e mezzo quando Cassano non avrà ancora compiuto 32 anni..

  3. Ma non potremmo anche considerare il fatto che le decisioni di Prandelli non siano al 100% farina del suo sacco e che in qualche modo Cassano venga sacrificato perché inviso a molti nel suo mondo (vedi federazione e dirigenti di alcuni Clubs che contano)? In fondo il suo talento lo mette certamente al di sopra della media ma non ne fa un giocatore irrinunciabile (come Pirlo) specie alla luce dell’età. Sia chiaro che a me Cassano piace come giocatore e, nella sua follia, mi risulta persino simpatico come ragazzo (ovviamente considerati i suoi limiti nella comunicazione). Per quanto mi riguarda continuo a trovare ancor piu’ insensato che la Nazionale abbia troppo spesso rinunciato a Totti negli ultimi anni.

    • Sono d’accordo con te, sia sull’aspetto ambientale che su quello tecnico anche perchè questo mi pare un periodo fertile per l’attacco italiano…poi se il buongiorno si vede dal mattino El Sharawy (soprattutto), Insigne, Destro potrebbero chiudere le porte della nazionale a Cassano definitivamente

  4. Questa convocazione ci dirà se tra i due il rapporto è recuperabile o meno, perchè ad oggi non convocare questo Cassano è difficile. Mi sto ricredendo su Cassano all’Inter ed ha già superato i 3 gol (anche se quelo con la Roma è autogol) da te pronosticati. Di questo passo anche le 17 presenze verranno superate presto.

  5. non è l’unico a nutrire speranze sulla convocazione di totti per il mondiale :D.
    purtroppo, prandelli recentemente ha dichiarato che non vorrà più usare il trequartista e, più indietro, disse che la sua idea di gioco sarebbe stata quella di eliminare il centravanti di fisico preferendo il modello barcellona con la finta punta. e poi puntualmente glissa l’argomento appena glielo propongono dicendo che è un campione e che può sempre essere utile. tuttavia non lo ha mai convocato. per quanto mi riguarda lo farei giocare anche in porta…

  6. Sono uscite le convocazioni, alcune condivisibili ed altre meno: rimanendo a casa nostra non stupisce l’esclusione (condivisibile) di Astori che ha avuto il peggior inizio di stagione in maglia rossoblù e se poi ci aggiungiamo la poca considerazione di Prandelli il gioco è fatto…piuttosto non capisco (tecnicamente sia ovvio) la passione di Prandelli per Ranocchia che non mi pare possa definirsi maturo nè rinato per la nazionale.
    Capitolo Cassano: puntuale la sua non convocazione anticipata con l’esigenza di rinnovamento, però vi è una evidente incongruenza ed ovvero la chiamata di Gilardino (coetaneo di Cassano). Premetto che io stravedo per il Gila (150 e passa reti in A non si segnano a 30 anni per caso, in carriera è stato sottovalutato): il suo inizio di stagione è stato ottimo e giustifica la convocazione ma appare evidente come male si concili con le recenti dichiarazioni del CT, tra Cassano e lui vi è ormai una incompatibilità caratteriale..

    • I tuoi ragionamenti non fanno una piega. Sulla incompatibilità caratteriale di Cassano con Prandelli mi permetto di dire che il nostro Fantantonio deve avere superato il limite nel mese di ritiro degli Europei. Perchè nessuno prima (eccetto Fascetti) gli aveva concesso un’apertura di credito così grande. E mi fa ancora più rabbia perchè così facendo il barese ha dato ragione a chi come Lippi gli aveva sbattuto le porte in faccia senza spiegazioni.

  7. Le motivazioni del “Lippi 2010” avevano poco a che fare con Cassano in quanto tale. A quella spedizione porto’ per la gran parte assistiti di suo figlio procuratore. Quanto alle convocazioni di Prandelli da quando si e’ insediato sulla panchina della Nazionale non ci capisco piu’ niente, mi pare quasi stia cercando di completare l’album Panini…a questo punto mi sembra piu facile elencare quelli mai convocati!!

    • Purtroppo è una consuetudine che ha preso piede ormai da anni. Ricordi Sacchi che chiamò una miriade di strani come Carnasciali, Zoratto o Trap che chiamò Bettarini? C’erano poi Volpi, Zauri, Statuto, Semioli, Delvecchio della Sampdoria. Uno di questi giorni me li cerco tutti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...