Totti fa grande anche Andreazzoli. Prandelli non può non riportarlo ai Mondiali

Cesare, l’hai visto? Puoi andare in Brasile alla guida della Nazionale ai mondiali dell’anno prossimo senza dargli la fascia di capitano? Chissenefrega se ha 36 anni, 4 mesi e 20 giorni, è sempre il miglior giocatore italiano, quello che tutto il mondo ci invidia. E fa ancora la differenza, altroché se la fa! La Juventus è o no la regina indiscussa del calcio in Italia negli ultimi due campionati? L’ha rimandata a casa con una sconfitta, con una rasoiata che ha ricordato la potenza del mitico Gunnar Nordhal. Come a dire alla buonanima dell’ex milanista: guarda che ti sto riprendendo. Ormai è a un solo gol dal pompierone svedese: 225 a 224 (contando solo quelli in campionato). Secondo e terzo dietro l’inarrivabile Piola a 274. Sì, d’accordo se guardiamo il numero delle partite giocate e i campionati disputati Nordhal è senza rivali, ha una media realizzativa stratosferica, ma non è questa la sfida che conta adesso. Francesco Totti ha confermato stasera di essere ancora il numero uno in assoluto. Ha consentito ad Andreazzoli  (che per la cronaca si chiama Aurelio e non… Andrea) di poter vincere a quasi 60 anni per la prima volta in serie A e di poterlo raccontare ai nipotini (nel senso che i figli ormai sono troppo grandi per le favole). Per chi non lo ricordasse Andreazzoli allenò un anno in Sardegna il Tempio in C2 e ottenne una salvezza soffertissima pareggiando 1-1 al 93’ con un rigore di Castorina contro il Baracca. Il risultato dell’andata fu identico, ma quel rigore consentì ai galluresi di salvarsi per il miglior piazzamento nella stagione regolare. E’ uno che viene dalla gavetta Andreazzoli, da allenatore delle serie minori e delle giovanili si è riciclato nelle grandi come il “tattico”. Un compito che sembra quasi un soprannome, come potrebbe essere “lo smilzo” o “il dinoccolato”. E Totti è riuscito nell’impresa di portare agli onori della cronoca un allenatore che parla solo di tattica al maschile. Il tattico appunto.

Annunci

Un pensiero su &Idquo;Totti fa grande anche Andreazzoli. Prandelli non può non riportarlo ai Mondiali

  1. Come volevasi dimostrare, ovvero CVD, mitica formula scolastica usata in matematica. La Juventus non è imbattibile e la Roma non poteva essere quella malandata della prima parte del campionato. Per quanto riguarda Totti, pienamente d’accordo. In fondo, in nazionale non abbondano i fuoriclasse ( Balotelli non lo ritengo tale), ed un Totti in buone condizioni fisiche potrebbe davvero servire a Prandelli. Ma chi riuscirà a convincere il nostro CT ? Soltanto Totti potrà farlo, così come soltanto Sau , a suon di gol, potrà riuscire a farsi prendere in considerazione almeno per un’amichevole.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...