Totti ai mondiali brasiliani? Finalmente se ne sono accorti. Ma per tenere questa forma dovrebbe essere allenato da Zeman anche l’anno venturo

La prima volta che su “… E tu tira” ho espresso il mio parere favorevole sul ritorno di Totti in nazionale era il 3 luglio scorso, giorno di raduno della Roma con Zeman. Scrissi appunto che con il boemo in panchina Francesco avrebbe riacquistato la forma dei tempi d’oro e non credo di essermi sbagliato. Poi ci sono tornato diverse volte fino alla magica rasoiata inflitta alla Juve qualche settimana fa che ha rimandato a casa i padroni del campionato senza punti.

Ora se ne sono accorti un po’ tutti e il Ct Prandelli non ha potuto fare a meno di “aprire” al giocatore. Ma eventualmente per i prossimi mondiali brasiliani. Non prima.

Credo che non sia un modo di fare proficuo quello del Commissario Tecnico, perlomeno se vuole che la nazionale rappresenti il massimo degli obiettivi per un calciatore, come dovrebbe in effetti essere.

Già ci sono i presidenti che storcono il naso quando qualche loro calciatore abbandona la squadra di club per indossare la maglia azzurra. L’esempio del Cagliari con Sau è forse il più esplicito (ed io aggiungo vergognoso), ma tutti i nostri famelici padroni del vapore vorrebbero monetizzare anche le convocazioni nel Club Italia, e finché questo non avverrà continueranno a considerare l’appartenenza alla massima espressione del nostro calcio come un fastidio più che un onore.

Per questo motivo Cesare Prandelli avrebbe dovuto assumere un atteggiamento più propositivo. C’è il Brasile? Chi meglio di questo Totti può rappresentare l’Italia in una sfida così affascinante, quantunque amichevole? L’azzurro deve essere un premio, il più ambito per chi gioca a pallone ed è cittadino italiano.

“Se fra un anno starà in queste condizioni non potrò non tenerne conto” ha detto il Ct. Ma intanto da qui a un anno Totti non potrà giocare e segnare. E chi dice che nel frattempo non vorrebbe per esempio impinguare il suo bottino che in azzurro non è certo pari alle sue potenzialità? (9 gol in 58 presenze sono davvero pochini per lui).

E’ vero, fu Totti a dire basta dopo le polemiche susseguite al suo utilizzo nel Mondiale vinto del 2006. Fece un mezzo miracolo a rimettersi in piedi dopo un brutto infortunio e ovviamente non giocò all’altezza delle sue possibilità. La critica fu ingenerosa e lui preferì mettersi da parte. E’ altrettanto vero che a 36 anni non si può pretendere che giochi sempre, proprio per preservarlo eventualmente per l’anno venturo. Ma anche l’idea di chiamarlo all’ultimo momento come il Ct fece con Di Natale (che, per inciso, non vale la metà di Totti per quanto bravo) non mi sembra felice. Proprio l’Europeo scorso ci mostrò il giocatore dell’Udinese come un pesce fuor d’acqua negli schemi, perché non era mai entrato prima nei meccanismi della squadra. Sprigionò qualche fiammata perché Di Natale è comunque un bravo giocatore, ma non si poté definire uno del gruppo.

Ammesso e non concesso che la nazionale vada in Brasile (e vorrei anche vedere) e che Totti fra un anno sia quello di oggi, rischierebbe di fare la stessa fine, di apparire come un corpo estraneo.

Posto che, e questo tengo a sottolinearlo non una ma cento volte, se Francesco da Porta Metronia sta vivendo una seconda giovinezza e se da ragazzo agli inizi della carriera perse cinque-sei chili diventando un atleta vero da paffutello che era, il merito è di un signore che è stato messo alla gogna per il fallimento con la Roma: Zdenek Zeman.

Se Totti venisse lasciato nelle mani del boemo da qui a un anno non ho dubbi che dal punto di vista atletico rimarrebbe forte come oggi. E potrebbe farci vedere una riedizione di Liedholm che nel 1958, a 38 anni suonati, giocò e segnò in una finale del Mondiale. La sua Svezia la perse 5-2, ma contro quel Brasile di Garrincha e del minorenne Pelè fu comunque un onore.

Annunci

Un pensiero su &Idquo;Totti ai mondiali brasiliani? Finalmente se ne sono accorti. Ma per tenere questa forma dovrebbe essere allenato da Zeman anche l’anno venturo

  1. Sono d’accordo con te….forse per questa partita l’avrebbe potuto convocare….E poi in nazionale dovrebbero essere convocati i piu’ in forma al momento….Pensare ad un tridente con il faraone, balotelli e Totti mi farebbe venir voglia di rivedere la nazionale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...