Pinilla e Nenè: la differenza sta nella scadenza dei contratti

Quando la scadenza di contratto fa la differenza. Prendiamo il Cagliari. Molti si chiederanno perché due giocatori come Pinilla e Nenè godano di una considerazione ben diversa nelle strategie societarie. Il primo quando gioca è per esempio il rigorista della squadra e nessuno osa metterlo in dubbio. Ieri ne abbiamo avuto una conferma quando Sau, che pure è il capocannoniere, si è procurato il calcio di rigore che poi il compagno ha trasformato. Al talentuoso Marco non è neanche passato per la testa di provare a batterlo.

Nenè non gode certo di uguale credito. A parte ieri che era squalificato,  da sempre viene considerato un panchinaro e neppure di lusso.

Credo che sia ora di sfatare questa errata considerazione perché le cifre dicono che tutta questa differenza tra Nenè e Pinilla non esiste e se proprio dobbiamo vederla, la media di realizzazione fra i due è a favore del brasiliano che non è quel Calimero che si vuole dipingere.

In quattro campionati Nenè ha giocato 96 volte e segnato 18 gol, mentre il bilancio di Pinilla in questo anno e mezzo che è a Cagliari è 32-13. Apparentemente la media del cileno è superiore, ma se togliamo i rigori e consideriamo il minutaggio, vediamo che i gol di Pinilla diventano 6  contro i 15 di Nenè, mentre la media realizzativa è di una rete ogni 351’ per Pinilla (poco meglio di un gol ogni 4 gare), mentre Nenè ha realizzato un gol ogni 318’ (cioè ogni 3 gare e mezzo).

E allora perché nell’atteggiamento e nella considerazione della società Pinilla gode di maggior credito rispetto al compagno?

Semplice, perché il Cagliari cerca di rimediare ora ad un errore commesso in sede di mercato e di rinnovo contrattuale. L’estate scorsa investì una cifra considerevole (3 milioni e 200 mila euro) per riscattare Pinilla dal Palermo e gli fece firmare un buon contratto triennale.

Non puntò allo stesso modo su Nenè cui non propose il rinnovo del contratto che scade infatti a giugno prossimo. Il che significa tra l’altro che il centravanti brasiliano potrà accasarsi altrove senza che il Cagliari ci guadagni un euro.

Sono scelte più o meno opinabili, però al momento delle valutazioni è bene non lasciarsi fuorviare. Nenè non è inferiore a Pinilla e probabilmente se avesse avuto le stesse chances offerte al compagno di reparto l’avrebbe dimostrato in maniera ancora più netta.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...