Il Cagliari chiude con una vittoria e con quello che ha passato l’undicesimo posto va più che bene

Già l’11 è un numero che mi mette il buonumore. Se poi questo piazzamento  comporta aver messo alle spalle ben 9 formazioni, significa che il Cagliari ha fatto anche meglio del preventivato. Volendo trovare il pelo nell’uovo si potrebbero tirare fuori diverse partite in cui ci si è accontati del pareggio, ma se anche si fossero conquisti più punti probabilmente per la classifica le cose non sarebbero cambiate di molto.

Contro la Lazio è giunta una bella vittoria con Dessena, simbolo della combattività, nelle vesti di goleador, e Avelar capace di colpire la traversa con un tiro che aveva beffato Marchetti. La Lazio ha trovato anche un Avramov pronto e avversari tutto sommato ancora in palla. E’ stata l’occasione per vedere dall’inizio Eriksson e si è avuta la conferma che il Cagliari è l’unica società del firmamento calcistico che storce il naso quando convocano qualcuno in nazionale. Della vicenda Sau ho già detto troppe volte per tornarci. Stavolta la panchina è toccata anche ad Agazzi. Come a dire: voi vi mettete in evidenza e noi vi puniamo! Meglio allora che vadano tutti al mare. Lo stop al campionato è giunto al momento giusto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...