Sette buoni motivi per riportare a Cagliari Vigorito, Dametto, Giorico e Mancosu

Ci sono prestiti e prestiti. Tra i tanti giocatori ceduti temporaneamente nelle serie inferiori il Cagliari farebbe bene a riportarne a casa quattro. Per un insieme di motivi: 1) hanno giocato da titolari in C1 con buoni se non ottimi risultati e quindi per la panchina tornano utilissimi 2) se non si riportano alla base quando vanno bene non ha senso allevarli e tenere in piedi il settore giovanile 3) se hanno superato il test dell’esperienza fuori casa vuol dire che sono maturi per essere trattati come giocatori veri e non più ragazzini 4) uscendo dalla bambagia e avendo conosciuto le realtà difficili del professionismo, di certo riconquistando la A darebbero il massimo per mantenerla. 5) rispetto ai giovani provenienti da realtà lontanissime, avrebbero già la forma mentis per far parte di una rosa di serie A. 6) Giocare titolari in C1 significa acquisire il ritmo del calcio italiano, smaliziarsi, affrontare avversari duri che non ti concedono niente. In poche parole farsi le ossa. 7) Non costano una lira di cartellino e pochissimo di ingaggio. Non ci sono commissioni internazionali da pagare. Per la società è un bel risparmio.

Partendo da questo presupposto il Cagliari farebbe bene a riprendere il portiere Vigorito (1990) 28 presenze quest’anno nel Lumezzane; il difensore marcatore Dametto (1993) 30 presenze senza gol nel Lumezzane; il regista Giorico (1992) 30 presenze e 1 gol nello stesso Lumezzane; l’attaccante Marco Mancosu (1988) 29 partite e 8 gol nel Benevento.

Tre di questi quattro giocatori avevano già conosciuto la C1. Dametto giocò titolare da gennaio a giugno dell’anno scorso nel Prato; Vigorito era invece riserva a Trieste (3 presenze) e Mancosu veniva addirittura da due campionati giocati a Siracusa con 66 presenze e 11 reti in totale. Giorico invece fu tra i protagonisti del campionato di C2 vinto col Treviso (37 presenze e 3 gol).

Annunci

Un pensiero su &Idquo;Sette buoni motivi per riportare a Cagliari Vigorito, Dametto, Giorico e Mancosu

  1. Magari, però certe volte si fanno scelte assurde come quella di non confermare un giocatore come Burrai che in A si metterebbe nelle tasche diversi giocatori, mente ora vivacchia a Latina sfiduciato e deluso (ma sempre sopra la media della categoria)…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...