La migliore Under 21 di sempre. Ma Mangia voli basso

C’è solo una nota stonata nella nazionale italiana Under 21 che ha superato con un turno d’anticipo il girone di appartenenza e conquistato di diritto di giocare la semifinale, indipendentemente dall’esito della prossima sfida con la Norvegia.

Si chiama Devis Mangia, l’allenatore che evidentemente non conosce il profilo basso e sfrutta ogni intervista possibile per dire che “da quando ci siamo noi… bla bla bla” pontificando sul suo operato come se avesse centrato chissà quale impresa.

Intanto sarebbe giusto ricordargli che l’Italia ha vinto ben cinque delle ultime undici edizioni della competizione europea, giusto per spiegargli che non c’era bisogno del suo arrivo per arrivare sino in fondo.

E poi qualcun altro dovrebbe anche fargli capire che una formazione così competitiva forse non l’abbiamo mai avuta prima. Basterebbe ricordargli che ha cominciato con Insigne sacrificato sulla fascia come Signori ai tempi di Sacchi (guardacaso Arrigo è il supervisore…) mettendo in panchina gente come Gabbiadini e Saponara che per conto mio sono giocatori in grado di ben figurare nei migliori club del mondo. Non è un caso se i due inseriti titolari nella seconda partita hanno subito fatto la differenza.

Mangia, che per conquistare questa panchina ha dovuto solo farsi esonerare alla prima esperienza in serie A (come a dire che deve ancora mangiare tanta pastasciutta prima di potersi considerare un allenatore di un certo spessore), deve capire che anche vincendo la coppa alla fine non avrebbe fatto nient’altro che il suo dovere. O vuol forse farci intendere che gente come Verratti, Immobile, Insigne, Gabbiadini, Destro, Saponara e compagnia si trovano dietro l’angolo? Pedala Devis, qui non stiamo giocando a tennis.

Annunci

3 Pensieri su &Idquo;La migliore Under 21 di sempre. Ma Mangia voli basso

  1. Concordo sulla considerazione tecnica…la rosa è formidabile a dir poco (senza trascurare il fatto che el sharawy e de sciglio sono con prandelli), completa in tutti i reparti con alcune eccellenze (Verratti e Gabbiadini su tutti, ma anche Florenzi)….quanto alla boria di Mangia non ho visto ancora una sua intervista, ma se come dici si diverte a fare il guru….

  2. Giovani, forse bravi, o lo diventeranno, ma alcuni allenatori delle ultime leve cominciano a darmi fastidio.Forse non hanno capito che l’Inter non capita tutti i giorni e neppure la nazionale Under 21; e non hanno capito che anche Tardelli,,Gentile, Casiraghi , Ferrara ( giusto per ricordare gli ultimi) sono stati tecnici della medesima nazionale, hanno ottenuto ottimi risultati e mai hanno fatto il panegirico di se stessi. I buoni giocatori, quando ci sono, aiutano tutti a “salire” con una certa facilità; ma se mancano i giocatori e si comincia a scendere, la risalita è tremendamente faticosa. Modestia, dunque. E, soprattutto ( questo vale per i presidenti): qualche milione in meno forse potrebbe fare bene.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...