Per Cassano a Parma una chance irripetibile. Incredibile che ci pensi su

Sono il primo a dire che Antonio Cassano ha buttato via una carriera. Perché con quello che madre natura gli ha regalato gli sarebbe bastato veramente poco per raggiungere i livelli più alti. Non lo considero un bluff, sia ben chiaro, perché uno che segna quasi 100 reti in serie A non può che essere un giocatore vero. E anche in nazionale bene o male 35 presenze e 10 reti vogliono dire pur qualcosa. Lasciato da parte il periodo della giovinezza calcistica (diciamo fino ai 25 anni) perché non aveva proprio la testa per fare il professionista, credo che Il maggior rimpianto per lui sia stato quello di non avere mai avuto un vero preparatore atletico che lo facesse lavorare come si deve. E la prova di quel che dico sta nei numeri. Due stagioni fa pur giocando da fermo è stato tra gli azzurri che hanno portato la nazionale alla finale degli Europei. Nell’ultima, sempre giocando senza allenarsi, ha messo assieme 27 partite e 8 gol con l’Inter, non pochissimi dunque.

Ora gli è capitata un’altra fortuna, una proposta di contratto triennale con il Parma a due milioni netti l’anno per tre anni. Non credo che siano in molte le società disposte a offrire tanto per uno che ridendo e scherzando ha compiuto 31 anni e non è dunque più un ragazzino. Uno che finisce sempre per farsi odiare dal tecnico di turno per i suoi comprtamenti. Oltretutto in una piazza che pur vivendo a stretto contatto col grande calcio non gli darebbe l’assillo della prestazione a tutti i costi. Eppure lui tergiversa, strizza l’occhio agli “odiati” cugini del Genoa per un ritorno impossibile sull’altra sponda cittadina. Lo fece già Montella, giusto per citare uno che ricordo, ma rimase poco su entrambi i fronti e tutto sommato riuscì a farsi amare da entrambe le tifoserie. Ma Fantantonio verrebbe sbeffeggiato dai doriani e insultato come traditore. Mentre i genoani alla prima partita sbagliata gli ricorderebbero la provenienza. Non c’è che dire, sarebbe la soluzione migliore per non uscire di casa e vivere blindato. Dammi retta Antonio, firma in fretta per i ducali, un’occasione così non ti capita più. E allenati almeno la metà degli altri. Così duri fino a 40 anni.

Annunci

2 Pensieri su &Idquo;Per Cassano a Parma una chance irripetibile. Incredibile che ci pensi su

  1. Purtroppo è uno di quei giocatori che non hanno saputo sfruttare le enormi potenzialità calcistiche.Diciamo che soltanto Fascetti lo ha sopportato e fatto giocare con continuità. Per il resto ha fatto delle buone cose ovunque abbia giocato, ma il suo carattere lo ha sempre condizionato. E mi fermo al carattere. Eppure diceva che , contratto matrimonio e diventato padre, sarebbe cambiato. Un vero peccato. Sono d’accordo con te che il Genoa, per Cassano, non sarebbe il Parma . Meglio tentare di andare d’accordo con Donadoni che con i tanti allenatori che gli verrebbero proposti nell’arco del campionato (Preziosi è fatto così e mai rinuncerebbe a vincere la gara con Zamparini e Cellino). Per non trascurare, appunto, le due tifoserie.

  2. Cassano è stato il giocatore italiano di maggior talento (inespresso in gran parte) degli ultimi 20 anni secondo me..davvero baciato dalla fortuna ma è la dimostrazione che, come in tutti gli sport, è la testa a fare l’atleta prima di tutto…farebbe benissimo ad accettare Parma dove potrebbe anche rientrare nel giro della nazionale visto che giocherebbero tutti per lui…Genoa sarebbe solo una scelta di comodo per la famiglia ma pessima sotto gli altri punti di vista, società ed ambiente in primis

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...