Foscarini e Marchetti la coppia dei record ora tenta il miracolo più difficile: portare in A il Cittadella

Trovare un allenatore che resista nove stagioni di seguito sulla stessa panchina nel calcio italiano è cosa rarissima. Certo, se guardiamo ai 44 anni di Guy Roux all’Auxerre e ai 27 anni di Ferguson al Manchester United c’è da impallidire, ma nel suo piccolo Claudio Foscarini, classe 1958, ha compiuto un’impresa. Nei giorni scorsi ha firmato l’ennesimo contratto annuale che lo legherà per il nono campionato di seguito alla guida del Cittadella (il sesto in B), l’undicesimo se si considerano i primi due anni passati alle giovanili dello stesso club.

Ancora più clamoroso il sodalizio che lo lega al direttore generale Stefano Marchetti, più giovane di 5 anni (è del 1963), ex attaccante professionista delle serie minori che proprio insieme al centrocampista Foscarini disputò nella Virescit Boaccaleone, 23 anni fa, la sua stagione più prolifica (11 gol in C2).

Foscarini e Marchetti sono nati a venti km di distanza (Riese Pio X, il paese che diede i natali a quel papa, e Fontaniva) e anche la prossima stagione li vedrà uno a fianco all’altro. Il primo a far rendere i giovani messi a disposizione dal diggì che ha mostrato di avere un fiuto non indifferente nel trovarli. Del resto Cittadella è un comune di circa ventimila abitanti, per giunta vicino a Padova che è il capoluogo. Tenere tanto tempo la squadra in B (qualche anno fa arrivò addirittura alle semifinali dei play off per salire in A) non è davvero uno scherzo.

Quest’anno la squadra ha messo in evidenza il difensore mancino Biraghi (1992) con 33 presenze, di proprietà dell’Inter, e il centrocampista Baselli (1992)  con 37 presenze e 1 gol che l’Atalanta ha riscattato pagando 800mila euro la seconda metà . Il pezzo forte, tutto di proprietà locale, è il mediano Busellato (1993), che ha confermato le 27 presenze dell’anno scorso, seppur senza reti stavolta (nell’2011-12 furono 3). In più ha il suo bel mercato l’aitante marcatore centrale Pellizzer (1989) con 37 presenze e 1 gol. La favola del Cittadella è destinata a regalarci un altro capitolo, e considerato che il duo Foscarini-Marchetti meriterebbe ormai il salto di categoria, non è detto che l’anno venturo non si trovino tutti a parlare dell’ennesimo miracolo calcistico con la promozione in A .

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...