Mazzarri e Cavani lasciano dopo aver vinto una coppetta in 4 anni. Ma allora dove sta tutto questo miracolo Napoli?

Quando si parla del Napoli sotto la gestione De Laurentiis le iperboli si sprecano. Miracolo è la parola più comune, con la differenza rispetto al passato che non si chiede più la grazia a San Gennaro, quasi che il buon Aurelio abbia provveduto a sostituirlo. Quello che il presidente della Film Mauro non si aspettava era però l’effetto boomerang che tutto ciò ha comportato. A forza di sentir parlare di miracoli, i protagonisti di questi ultimi quattro anni si sono  convinti che di più sarebbe stato impossibile fare, e così alla prima occasione Mazzarri ha fatto le valigie e Cavani pure.

Ma a ben vedere la lettura di queste scelte non può essere benevola con i partenti. In primo luogo per una neanche tanto velata mancanza di coraggio mostrata. In particolar modo l’allenatore che a scatola chiuso ha scelto un’Inter piena di incognite pur di non doversi misurare con una piazza che gli avrebbe chiesto lo scudetto. E l’attaccante non è da meno, perché issato a quelle vette che solo Maradona aveva superato, ha dimostrato di non poter reggere il paragone. Entrambi poi hanno lasciato i conti in sospeso: miracolo d’accordo, ma se questo miracolo ha saputo produrre solo una coppetta Italia in quattro anni, beh, insomma, allora non era tutto questo granchè.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...