Il Pepito ritrovato oscura Gomez

Non è ancora la Fiorentina che ha entusiasmato nella scorsa stagione, ma intanto vince e soprattutto riscopre Rossi. Il pepito nazionale (ma quale nazionale visti i natali negli Usa e la tendenza a considerarsi cittadino del mondo?) impiega meno di un quarto d’ora per ritrovare il gol e dimostrare che il costoso investimento per comprarlo nel passato mercato non è stato vano. Volendo sottilizzare si potrebbe pensare che l’unico poco contento di questa situazione è l’ispano-tedesco Gomez. Per le sue caratteristiche sarebbe andato meglio al suo fianco un piccoletto altruista, di quelli bravi nel lanciare l’ariete verso il gol. Rossi da questo punto di vista sembra più un accentratore che conclude in proprio. Ma forse è solo necessario un po’ di tempo per far trovare ai due la giusta intesa.

Annunci

4 Pensieri su &Idquo;Il Pepito ritrovato oscura Gomez

  1. Sarà una mia impressione, ma questi lungagnoni nei 3-5-2 che ci sono in Italia sono davvero inadatti. Llorente, Gomez… il 3-5-2 di possesso e tocchetti, chiama due piccoletti, due Rossi, due Tevez, gente così..

  2. I numeri parlano a suo favore, ma io ho negli occhi Gomez come divoratore di palle gol -prodotte dal Bayern in quantita’ industriale. Chissa’ perche non esistono statistiche sui gol mancati…forse proprio perche’, non essendo arrivati, non costituiscono un fatto rilevabile e riscontrabile. Puo’ darsi che la bella Fiorentina di Montella riesca a fare lo stesso del gioco del Bayern, ma per ora di Gomez in viola abbiamo visto un palo colpito a porta vuota. Infatti al Bayern alla fine ha perso il posto tutto l’anno scorso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...