Il Milan sa comprare solo attaccanti

Il primo bocciato del Milan non è Allegri come Berlusconi (dietro continui suggerimenti di Sacchi) ha sentenziato ormai da tempo nonostante il tecnico continui a fare in pieno il suo dovere, ma il giovane, grezzo ed eccessivamente esaltato Petagna. Farà le valigie dopo aver fatto spendere per tutta l’estate dichiarazioni roboanti ai tecnici e ai dirigenti rossoneri.

Come al solito il Milan ha acquistato un attaccante riportando a casa Matri per la cifra non indifferente di 12 milioni di euro (la Juve ha limitato i danni perdendone solo 6 rispetto ai 18 sborsati qualche anno fa al Cagliari), ma non so quanto questo influirà positivamente sul duo d’attacco azzurro El Shaarawy-Balotelli. Chiaramente il primo è il più indiziato per vedersi sottrarre minuti di gioco, mentre il Balo tutto sommato resta in una botte di ferro anche se la personalità dell’ex giocatore del Cagliari è sicuramente maggiore rispetto a quella del Faraone e quindi potrebbe rubargli maggiori spazi in campo.

Un altro che creerebbe non pochi problemi a Supermario è sicuramente Kakà, il cui ipotizzato rientro al Milan viene seccamente smentito dall’ex compagno Panucci, uno che non ha mai paura delle dichiarazioni scomode: “Se il ritorno di Kakà a Milano è subordinato ad una forte riduzione dell’ingaggio non se ne farà nulla. Per come lo conosco il brasiliano non rinuncerà a un euro”. Kakà in campo è uno che cerca spazi e Balotelli quando è schiacciato nel ruolo di centravanti puro perde un buon 50 per cento del suo potenziale. L’alchimia tra i due non mi sembra tanto semplice da raggiungere.

Annunci

3 Pensieri su &Idquo;Il Milan sa comprare solo attaccanti

  1. Sul tema di fondo siamo tutti d’accordo: la pervicacia nella lettura superficiale dell’equilibrio di qualsiasi squadra da parte della dirigenza e’ un fatto assodato. Son persino d’accordo sul tuo scetticismo su Petagna; dico pero’ che per tappare il buco di Pazzini (comunque confinato a non titolare anche quando e’ sano) per 1-2 mesi poteva bastare anche il ragazzino (soprattutto quando si strombazza la politica dei giovani: ora vediamo se resta Cristante, promosso a parole in prima squadra durante l’estate). Si poteva tirare avanti anche vista la acclarata mancanza di ambizione del club in questi anni: il pubblico ha gia metabolizzato questo fatto, il crollo degli abbonamenti lo dimostra. Tutti ce ne saremmo fatti una ragione. E poi dopo le prediche sul bilancio irrita veder pagare il doppio per uno qualsiasi (affanno dell’ultimo giorno alla Oliveira?). Sul fatto di Kaka non faccio commenti tecnici: sarebbe una intollerabile boiata (non so li’, ma a Milano vuole dire una schifezza mal congegnata, senza legame alcuno con i Boi).
    Mi rifiuto di considerarla perche’ sono esasperato dallo spettacolo di questa nave di ciucchi. (Dai toni dell’ultimo post di Barone, mi pare di non essere l’unico neanche su questo blog) E non parlo della telenovela-Honda (magari ora l’archiviano in 5 minuti, ma e’ tutta l’estate che ci tiene compagnia)e dei soldi del mercato giapponese, a cui farebbero meglio a non sputare sopra, visto l’andazzo e i pianti di miseria.
    Il fatto e’ che tra Re e Baroni possiamo consolarci a vicenda: si parla di una nobile decaduta che prima vende l’argenteria, poi si rimira -ancora compiaciuta di se’- in uno specchio gia’ appannato, si asciuga una lacrimuccia e alla fine, guardando i ritratti ammuffiti degli avi, esce lentamente di senno. Speriamo in una rigenerazione, tra qualche anno.

  2. Caro Nanni, sei troppo buono o troppo comprensivo. Altro che ispirazione, temo che coi post di fine stagione, invece che del declino dell’aristocrazia parleremo di un protagonista tipo quelli che si suicidano infilando nella pistola il pomello della teiera, limato con distacco per anni in vista della fine annunciata. Anzi, attesa come una liberazione. Non io, eh….Io posso sempre tifare Honved: un club con un passato e un futuro che non vive solo nel presente mediatico, tra scenari di cartapesta che cambiano ogni 5 minuti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...