Aiuto! Sacchi novello Mandelli vuole Zac in nazionale per il dopo Prandelli

Prandelli ha annunciato che dopo il mondiale qualunque esito esso abbia non sarà più il Ct degli azzurri. Una scelta giusta visto che Brasile 2014 rappresenterà la fine di un ciclo, e anche tempestiva, nel senso che il Ct ha avvertito con un anno di anticipo i vertici federali che avranno tutto il tempo per trovare un sostituto. Il Ct di Orzinuovi per ovvii motivi non ha potuto dire che siederà sulla panchina del Milan, ma se ci fate caso tutto torna con le dichiarazioni di Allegri di una settimana fa. Subito dopo l’accesso alla fase a gironi della Champions il tecnico livornese fece la battuta sulle dimissioni poco apprezzata dalla società e aggiunse che una volta raggiunta la pensione non avrebbe mai fatto le pulci ai colleghi andando in giro per le tivù. Evidente il riferimento a Sacchi che è stato proprio il maggior sponsor di Prandelli per la panchina rossonera potendo contare su un rapporto diretto con Berlusconi.

Decisamente meno esaltante che il primo nome della lista per la sua successione sia quello di Alberto Zaccheroni che proprio Sacchi ha sempre definito il suo erede (tra l’altro è nato come lui il primo aprile). E’ vero che il palmares dell’attuale Ct del Giappone non è da buttare (uno scudetto col Milan, buoni piazzamenti con l’Udinese, la coppa d’Asia col Giappone ecc.), ma i trofei talvolta non dicono tutto perché obiettivamente Zac ha una lista lunga così anche di fallimenti. E soprattutto in molti posti non potrebbe obiettivamente ripassare salvo contumelie dei tifosi (Inter, Lazio, ma soprattutto Torino e Juventus). A Sacchi insomma non bastava decidere le sorti del Milan, l’omino di Fusignano zitto zitto è diventato per la nazionale una figura simile a quella famigerata di Mandelli nei mondiali del ’70. Ricordate quello che decise i 6 minuti di Rivera in finale?

Annunci

9 Pensieri su &Idquo;Aiuto! Sacchi novello Mandelli vuole Zac in nazionale per il dopo Prandelli

  1. Ora si è fatto avanti anche Allegri. Troppo, per Sacchi, un livornese ? Forse si, ma un’altra domanda la voglio proporre : ma certa gente non la smette mai di pontificare, dare consigli, “spingere” per questo o quel giocatore o allenatore ? C’è da augurarsi che Abete faccia di testa sua, nel senso che sa sbagliare da solo.

    • Credo che molti di questi tecnici abbiano budget troppo elevati per la Figc (in primis Ancelotti) e a parte questo Sacchi non penserebbe mai di chiamare Capello, Allegri o Mancini per profonde divergenze tattiche, gelosie e antipatie. Quello che non capisco è questo ruolo assunto dall’ex Ct, davvero esagerato il potere che ha ora in federazione. Non parliamo poi del settore giovanile dove ha messo solo uomini suoi, per lo più ex milanisti del suo periodo oppure Viscidi e Zoratto che in proprio hanno sempre fallito. Temo che prenderà Zaccheroni come ho scritto e sarebbe una vera jattura per la nostra nazionale.

  2. Capello resta indubbiamente un bravo allenatore, con esperienza all’estero ed alla guida di una nazionale. Mi lascia perplesso il suo carattere , troppo duro per il compito di un selezionale qual è un C.T. della nazionale. Vedrei bene Ancelotti ( mi auguro che non accetti consigli da Sacchi). In ogni caso, non sarà facile scegliere il migliore ( per caratteristiche e capacità di mediazione) per una nazionale, cosa molto diversa da una squadra che deve affrontare impegni settimanali .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...