Lopez attento: senza schemi offensivi questo Cagliari che non tira mai ricorda quello di Ulivieri

Nel 1999-2000 il Cagliari alla settima giornata aveva la miseria di tre punti, cioè quattro in meno rispetto a oggi e aveva segnato appena cinque reti contro le otto attuali. Per fortuna, visto che in quel campionato i rossoblù finirono in serie B, la situazione odierna è molto migliore, anzi, decisamente migliore, tanto che il paragone sembra quasi improponibile. Eppure un campanello d’allarme è suonato anche stavolta, e far finta di nulla o sottovalutarlo potrebbe avere ripercussioni tutt’altro che positive. Meglio dunque correre ai ripari prima che la situazione venga compromessa.

Ma che senso ha direte voi paragonare l’attuale annata a quella sciagurata inaugurata con il Tabarez bis e proseguita dopo appena quattro turni con un altro allenatore noto dalle nostre parti, ovvero Renzo Ulivieri? Un senso c’è ed è rappresentato da alcune preoccupanti analogie tra le due formazioni. Questa squadra così come quella tengono apparentemente bene il campo, nel senso che fanno la loro bella figura anche contro avversari che vanno per la maggiore , finché si tratta di bloccare il gioco avversario e ridurre al minimo i rischi (quest’anno hanno bloccato Fiorentina e Inter, allora lo scherzetto riuscì, sempre in trasferta, contro Milan, Juve e Roma). Il problema sorge, così come sorgeva in quell’annata, quando entrano in gioco gli schemi offensivi, che oggi come allora latitano. Quel Cagliari rinunciò ben presto sia per problemi fisici che per dissidi con Ulivieri (uno che i cosiddetti 9 e mezzo mal li digeriva) a Domenico Morfeo, l’unico che con O’Neill (peraltro a mezzo servizio)  potesse garantire assist ai compagni d’attacco (Mboma, il 20enne Suazo e Corradi). Per fortuna oggi il problema è solo momentaneo, vista l’assenza di Cossu, a patto però che Diego Lopez, che dell’altro Cagliari fu un titolare, cambi qualcosa nell’assetto offensivo. Perché anche quando Cossu ha giocato ha dovuto macinare chilometri a destra e sinistra, e poco si è visto sulla trequarti, così come peraltro Sau che meriterebbe un discorso a parte e che potrebbe scrivere un trattato su come non si sfrutta un bravo giocatore. L’errore più grande oggi come allora è far ricadere le colpe per lo scarso numero di conclusioni a rete sugli attaccanti. In realtà è tutta la manovra della squadra che penalizza questi e che consente loro di effettuare una conclusione a partita quando vien bene. Per avere un quadro più lucido della situazione mi rifaccio ancora al Cagliari del 2000 in cui una punta come Bernardo Corradi, che non sarà stato un bomber di valore assoluto ma che si è costruito una dignitosissima carriera arrivando anche a giocare una decina di gare nazionale, quell’anno fece virgola, nel senso che giocò 20 partite senza trovare lo straccio di un gol. Se oggi si vuole evitare di ricascare in quegli errori il tecnico Lopez deve provvedere a cambiare tattica, a sveltire la manovra in fase offensiva, soprattutto a verticalizzarla con il contributo fattivo dei centrocampisti e degli esterni. Senza inserimenti di nessuno dalle retrovie gli attaccanti saranno sempre in balia dei difensori avversari.

Annunci

3 Pensieri su &Idquo;Lopez attento: senza schemi offensivi questo Cagliari che non tira mai ricorda quello di Ulivieri

  1. Si, però non capisco una cosa, la squadra è la stessa dell’anno scorso (identica), l’allenatore (allenatori) pure, e pero’ l’anno scorso nel ritorno si è visto un discreto Cagliaretto, che segnava pure e in qualche occasione divertiva anche (4 pere alla Roma all’Olimpico), Sau faceva panca anche l’anno scorso, perchè gli attaccanti ruotavano, per cui cosa è cambiato? Ah, si, Thiago Pippeiru…

  2. E se si provasse a mettere Sau sempre titolare e la si smettesse di parlare di schemi? Puoi fare tutti gli schemi che vuoi ma se Pinilla è pesante, Nene imbolsito, Ibarbo fuori ruolo e cossu rotto….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...