Cagliari: Klose per inventario

C’è modo e modo per spaventarsi e il Cagliari ha scelto perlomeno quello più originale. Guardando la panchina della Lazio ha visto gente che rispondeva al nome di Klose, Ledesma ed Hernanes ed è arrivato alla conclusione che se la squadra di Petkovic poteva permettersi di tenere quei fenomeni in panchina, significava che in campo disponeva di autentici marziani. Non era vero ovviamente, ma tanto è bastato perché i rossoblù gettassero alle ortiche un’occasione più unica che rara per portarsi a casa la vittoria. E invece grazie al solito schieramento assurdo con Cabrera a far l’uomo in meno, Dessena e Perico sulla destra per evitare di pungere, Ibarbo seconda punta e Pinilla in panchina, hanno regalato un primo tempo agli stralunati padroni di casa che non aspettavano altro che di essere infilzati (Cabrera e Ibarbo hanno avuto due palloni buoni per farlo ma non li hanno sfruttati). E così quando Petkovic ha avuto uno sprazzo di lucidità inserendo Miretto Klose in attacco, al tedesco nato in Polonia sono bastati pochi minuti per sbloccare il risultato e consentire a Candreva di chiudere i conti dal dischetto. Nonostante il doppio vantaggio poco ci è mancato che Nainggolan e Conti riaprissero la contesa, ma evidentmente non era giornata. Il Cagliari, che dopo nove turni ha gli stessi 10 punti dell’anno scorso (quando però non era sceso in campo con la Roma) ha sprecato un’altra occasione perchè Lopez con le sue scelte penalizza fortemente le qualità offensivo della rosa a disposizione. Cambierà qualcosa col Bologna? Tornerà finalmente alle due punte? Darà un turno di riposo all’inutile Cabrera? E’ quello che vedremo nel turno infrasettimanale. In quanto a Petkovic per il momento salva la panchina, ma nonostante un settimo posto che non deve far gridare allo scandalo, si ha l’impressione che la sua agonia sia solo protratta.

Annunci

Un pensiero su &Idquo;Cagliari: Klose per inventario

  1. Stravaganze di due allenatori, ma Petkovic ha vinto, Lopez ha perso. Per restare al Cagliari, indubbiamente vive un momento di grande confusione. Ed in campo lo ha dimostrato.Ibarbo, in certi momenti, ricorda un misto tra Gallardo ( per la corsa) e Silva ( per i pasticci quando in possesso del pallone). Diventa inutile quando spera di aprirsi un varco tra due-tre avversari; anche per questo dovrebbe giocare largo per consentire ai compagni di infilarsi frontalmente. Pinilla in panchina che cosa ci faceva fino al 60? E Cossu ? Deve giocare se sta bene, altrimenti lo lasci fuori ed attendi magari le prossime partite ( a cominciare da quella col Bologna). Le idee ci sembra siano poco chiare, e non soltanto tra quelli che vanno in campo.Ed è arrivato il termpo di conquistare punti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...