Mazzarri vola, ma la sorpresa è che Strama aveva 5 punti in più

Tra le belle sorprese di inizio stagione non c’è solo la Roma pigliatutto o il Verona matricola terribile. Le conferme di Juventus e Napoli sono comunque sorprendenti se si considerano le polemiche un po’gratuite di Conte che avrebbero potuto avere ripercussioni sul rendimento dei suoi e l’ottimo inserimento di Benitez che finora è riuscito a fare addirittura meglio del predecessore Mazzarri nonostante la partenza di Cavani. A parte il crollo del Milan si è verificato un arricchimento del torneo che a detta un po’ di tutti è decisamente più competitivo e proprio Mazzarri ha riscosso applausi a scena aperta per aver rimodellato l’Inter senza grossi investimenti sul mercato e con la spada di Damocle del cambio ai vertici societari che è stato bene assorbito. Detto questo meraviglierà il fatto che l’Inter attuale è comunque in ritardo di cinque punti sulla tabella di marcia rispetto a quella del deludentissimo Stramaccioni. Già, proprio all’undicesimo turno della passata stagione i nerazzurri guidati dal giovane tecnico romano andarono a vincere sul campo della Juve per 3-1 raggiungendo quota 27 in classifica. Fu la trionfale uscita di scena di una formazione che da lì in poi si sarebbe persa fra gli errori del giovane tecnico.

Annunci

2 Pensieri su &Idquo;Mazzarri vola, ma la sorpresa è che Strama aveva 5 punti in più

  1. E’ sempre difficile fare dei confronti attendibili tra due campionati: un po’ per la diversità dei calendari, un po’ le circostanze favorevoli o sfavorevli che agevolano o frenano il cammino. L’Inter faticava la scorsa stagione per l’età avanzata di alcuni giocatori, e fatica ancora di più quest’anno, con Mazzarri, sempre a causa dell’età per certi versi, e, per altri versi, per alcune assenze importanti. In ogni caso, sarebbe pericoloso illudersi che molti problemi siano stati superati con la vittoria di Udine. Certo è che con i recuperi di Zanetti e Milito le cose dovrebbero essere destinate a migliorare. Non così per il Milan, che finché non riuscirà a liberarsi di Balotelli (o a fargli cambiare comportamenti in campo e fuori) difficilmente potrà riprendersi definitivamente; anzi, le cose, da quanto si è visto contro la Fiorentina, tendono a peggiorare. La Roma resta la sorpresa in assoluto della stagione ( almeno finora), così come il Verona di Mandorlini e del sempre bravo Toni (ecco un giocatore che meriterebbe maggiori attenzioni da parte di Prandelli) , mentre da Juventus e Napoli sono arrivate soltanto conferme. Un occhio di riguardo merita anche la Fiorentina, e non soltanto per avere battuto il Milan al Meazza.

  2. Inter e Milan hanno cambiato pochissimo a livello di giocatori rispetto allo scorso anno. L’inter però ha preso un allenatore che sta facendo molto bene con una squadra che lo scorso anno arrivò nona. Allegri invece ha considerato come un vantaggio l’aver cambiato poco o nulla rispetto all’anno precedente (sue testuali parole ) ma non ha insegnato molte cose ai suoi giocatori, che si saranno mediocri, ma non da dodicesimo posto. Mazzarri all’Inter insegna….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...