Juve sempre padrona, ma il Napoli non è stato ridimensionato. E con quell’Insigne…

La severa bastonata rifilata dalla Juventus al Napoli conferma il valore e la gran voglia di vittorie della squadra di Conte che ora viene considerata nuovamente come la più seria candidata al titolo avendo mangiato in un paio di settimane quasi tutto il vantaggio della Roma. La puntualità di Llorente, fino a un mese fa preventivamente bocciato dalla frettolosa opinione pubblica, la solita punizione di Pirlo (che poi solita non è stata perché calciata diversamente), e soprattutto la perla di Pogba che ha chiuso i conti, esaltano il popolo bianconero e consentono all’allenatore di chiudere col sorriso sulle labbra la polemica della vigilia con Rafa Benitez circa i favori del pronostico sul tricolore. Dissento invece sulla considerazione che vede il Napoli ancora immaturo per certi traguardi. Il pesante passivo è bugiardo perché fino a un quarto d’ora dalla fine la squadra campana ha retto bene il confronto. Teniamo anche conto che il vantaggio bianconero è giunto dopo appena due minuti, ragion per cui Higuain e compagni hanno giocato in salita tutta la gara e per giunta in campo avverso. Ciononostante hanno saputo mostrare belle trame di gioco e rendersi pericolosi soprattutto con lo scatenato Insigne, che proprio a Torino ha superato l’ennesimo esame della sua ancor breve carriera. Tra lui, Florenzi e il bomber Rossi il Ct Prandelli può puntare su una banda bassotti che mette paura a tutti.

Annunci

2 Pensieri su &Idquo;Juve sempre padrona, ma il Napoli non è stato ridimensionato. E con quell’Insigne…

  1. Bravo Nanni. Apprezzo la tua non menzione sul presunto fuorigioco di Llorente, anche perché a Sky hanno taroccato la moviola. Fernandez lo tiene in gioco. I 21 cm sono su Behrami che sta davanti

  2. Ottima analisi. 3-0 severissimo, anche perché il secondo e il terzo gol sono arrivati da due prodezze dei singoli. Bel secondo tempo del Napoli, da sottolineare l’ottima partita di Buffon. Insigne bravissimo, Pogba mostruoso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...