La doppietta di Masia (il Bale sardo), esalta la Primavera rossoblù

Il Cagliari Primavera mette in mostra uno dei suoi gioielli, l’attaccante esterno Masia (il Bale sardo, con le dovute proporzioni) e grazie alla sua doppietta espugna il campo del Lanciano vincendo per 2-1. Non è un campionato facile quello dei ragazzi allenati da Vittorio Pusceddu, per un motivo semplicissimo. Come a livello di prima squadra, anche nel settore giovanile la forbice tra le grandi e le società di provincia è sempre più ampia. Il Cagliari si costruisce in casa i propri ragazzi dall’età più tenera, mentre Inter, Juve e compagnia spendono milioni per acquistare i più promettenti. Un confronto impari che però non scoraggia i rossoblù. Del resto credo che la funzione di un settore giovanile sia soprattutto quella di costruire calciatori professionisti, magari di farsi in casa i titolari della prima squadra. Non quella di vincere i campionati e le coppe di settore, per quanto prestigiose. E il gruppo ben diretto da Matteoli sotto questo profilo assolve pienamente da tredici anni i suoi compiti. Murru titolare è solo l’ultimo esempio. Il Cagliari tra l’altro è l’unica o comunque una delle poche squadre professionistiche capaci di valorizzare i ragazzi della propria zona. Basta andare a vedere tutte le altre per scoprire che sin dagli Allievi quando non dai Giovanissimi sono imbottite di stranieri. Siamo in una società multietnica si dirà, e non c’è nulla di male. Se non fosse che la corsa ad africani e sudamericani, a parte quelli che fanno la differenza come abbiamo visto per le grandi, ha fondamentalmente l’obbiettivo di fare giochi di moneta poco puliti. Diamo quindi merito al Cagliari di fare le cose come si deve, casomai, caro presidente, faccia qualcosa per evitare che questi ragazzi arrivati a vent’anni, smettano di credere in un futuro rossoblù. Come è successo per i vari Ragatzu, Dametto, Gallon ecc. Quelli che sono in giro quest’anno si stanno comportando bene, in particolare Giorico che gioca a Venezia e che probabilmente già quest’anno sarebbe stato maturo per il salto di categoria. La società, presidente in testa, vuole riportarlo alla base. Speriamo che il regista continui così e abbia questa chance.

Annunci

3 Pensieri su &Idquo;La doppietta di Masia (il Bale sardo), esalta la Primavera rossoblù

  1. Bello l’accostamento Bale-Masia. Proseguendo ne propongo anche uno io, negli allievi c’è’ un…Rensenbrink sardo si chiama Seu, sassarese (sono moltissimi i sassaresi nelle giovanili rossoblu).
    Un tandem Seu-Sau fra qualche anno sarebbe da urlo..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...