Sau illude il Cagliari, ma i cambi di Lopez regalano la vittoria al Milan

C’è qualcuno in grado di spiegarmi come sia stato possibile perdere contro questo Milan? Perché per quanto mi sforzi non ci riesco. Sì, d’accordo, la statistica ci invitava a fare altro questo pomeriggio: 3 miseri punti su 60 in palio (3 pareggi e 17 sconfitte) da quando il Cagliari è tornato in A contro i rossoneri parlano chiaro. Ma nonostante tutto la sfida era sotto gli occhi di tutti: grazie al gol di Sau i rossoblù la stavano vincendo 1-0 senza alcun problema. Perché di fronte avevano una squadra di fantasmi: Balotelli irritante, Kakà inesistente… per non dire di Robinho scandaloso come spesso gli succede. Poi all’improvviso entra in scena Lopez: via Sau ed Ekdal, fra i migliori, per dare spazio a Cabrera ed Eriksson! Ma siamo seri o siamo finiti tutti in un circo a nostra insaputa? Il Cagliari smette di giocare e il Milan pressa, ma ha problemi così evidenti che non riesce comunque ad agguantare il risultato. Ci pensa allora Cabrera con un fallo di mano al limite dell’area che dà l’occasione  Balotelli di fare l’1-1. Il raddoppio di Pazzini subito dopo completa l’opera. Come sempre abbiamo steso i tappeti rossi al Milan, per una volta che i rossoneri non se ne faranno nulla perché disastrati erano e disastrati rimangono.

ps: giusto per gradire: siamo al terzo ko di seguito, non vinciamo da sette partite e la classifica non mi sembra poi così ben messa. Stiamo preparando le valigie per Leeds?

Annunci

8 Pensieri su &Idquo;Sau illude il Cagliari, ma i cambi di Lopez regalano la vittoria al Milan

  1. Ciao Nanni, abbiamo evidenziato lo stesso punto (io nel mio piccolo blog): le sciagurate sostituzioni di Sau ed Ekdal con gli oggetti misteriosi Eriksson e Cabrera.
    Lo svedese ha trotterellato per il campo, vittima costante del giro palla rossonero, incapace di toccarne una.
    Cabrera con quel fallo di mano insensato ha messo sul piatto d’argento in pratica un rigore per Balotelli.
    Da prendersela con chi li schiera, chi li ha osservati prima ed acquistati poi.
    I commenti asserviti dei cronisti parlano di un Milan che ha addirittura meritato, con tanto di Massimo Mauro che ha asserito che il Milan della ripresa è stato gagliardo ed ha chiuso il Cagliari nella sua metà campo. Assurdo. La partita era in mano, il Milan un pugile suonato, ed in mano ci è rimasta, grazie a Cabrera però.
    Lopez fa sempre cambi tardivi, ma oggi, data la panchina, era meglio non toccar nulla.

  2. Non ricordo bene (per fortuna) le quote di ciò che avevo ipotizzato, ma giocando 10 euro sul 2 a 1 avrei vinto qualcosa come 280 euro mi sembra. Sono pronto a rimediare alla prossima quando il Cagliari verrà risarcito di questi punti. Incredibile come ci sia ancora gente che ci creda e va allo stadio o paga per vedere queste porcate in televisione

  3. All’80’ ho fatto una scommessa con mia moglie. Dieci euro simbolici, non volevo infierire. Ho vinto, e viene da dire: purtroppo. Troppo facile, forse. Ma non capisco perché si debbano regalare al Milan tutte le partite da qui all’eternità. Mi metto nei panni di quei 5.000 tifosi che continuano a seguire la squadra allo stadio con generosità e affetto: non meritano una presa in giro del genere.

  4. Se vinci e ti chiudi contro il Milan che ha come unico pregio l’attacco sei un pazzo e non meriti la A.
    Se Sau non è in grado di continuare metti Ibraimi e li tieni li a portata di contropiede.
    Spero che in cuor suo Seedorf capisca che non ha meriti e che ha tanto da lavorare….

  5. C’è chi continua a fare male alla squadra per dimostrare che tutto accade perché non esiste uno stadio, in Sardegna, dove far disputare le partite interne. Se a questo insulto al buon senso ( chi ha ridotto il S. Elia in queste condizioni ? ) aggiungiamo : 1) le voci che vogliono Cellino interessato all’acquisto di ua squadra inglese; 2) le voci che vorrebbero la cessione del Cagliari agli emirati del Qatar; 3)le voci su acquisti “veri”, che poi si rivelano soltanto voci, capaci di potenziare realmente la squadra; 4) i cambi “a perdere” effettuati da Lopez, beh , non ci vuole molto a capire che il momento-no del Cagliari non è legato ad uno stado che non c’è, ma a tutto il resto.

  6. per vedere spettacoli del genere penso che anche il Rosas di Quartu S.E. sia sovradimensionato, altro che stadio nuovo!
    Ha proprio ragione Carmine, e come dicono dalle mie parti “ma che si bevano un brodo presidente, allenatori e compagnia cantante”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...