Campionato finito? In vetta sì, ma in coda il Cagliari 2008 regala speranze al Sassuolo

Il campionato sembrerebbe aver esaurito il suo corso già a undici giornate dalla fine e non si vedono sorprese all’orizzonte. La lotta scudetto è una definizione buona per le gli anni passati, non certo per questo. Eccetto le primissime giornate, di lotta non se n’è proprio vista per merito della Juventus che ha saputo assimilare totalmente la fame di vittorie dell’allenatore Conte. I 72 punti ottenuti fanno impallidire i primati registrati a questo punto del torneo negli anni passati (sono circa dieci le lunghezze in più rispetto alle altre Juve dello stesso Conte, al Milan di Allegri e all’Inter dei Mancini e dei Mourinho), così come il bassissimo punteggio delle ultime tre della graduatoria (anche questo un record) farebbe pensare che le tre retrocesse saranno Sassuolo, Livorno e Catania. In effetti guardando le stagioni del dopo calciopoli (salvo la prima condizionata dalle penalizzazioni), a questo punto i verdetti non sarebbero più cambiati eccetto che in un caso per lo scudetto e in tre casi per la lotta verso la salvezza. La Juventus due anni fa soffiò il tricolore al Milan nonostante alla 27esima giornata i rossoneri avessero ancora quattro punti di vantaggio (alla fine chiusero con quattro punti sotto i bianconeri). L’anno prima, a questo punto della stagione, al terz’ultimo posto c’era il Cesena con 25 punti. Con un bel rush finale i romagnoli arrivarono a 43 beffando la Sampdoria che alla 27esima stava beata e tranquilla a 31 e che chiuse invece a soli 36 punti (appena 5 nelle ultime 11, complice la sciagurata gestione Cavasin). Gli exploit più grandi si registrarono nel campionato 2007-08 e appartengono al Cagliari e, in misura minore ma pur sempre considerevole, alla Reggina. La squadra allora passata a Ballardini alla 27 esima giornata era ultima e aveva gli stessi 18 punti del Sassuolo di oggi, mentre i calabresi stavano un po’ meglio a 22. Un po’ meglio si fa per dire perché erano comunque penultimi. Alla fine si salvarono entrambe. Nelle ultime 11 partite la Reggina registrò 18 punti e chiuse a 40, il Cagliari ne conquistò addirittura 25 sui 33 a disposizione e chiuse a 43. Retrocessero Livorno, Empoli e Parma  che non riuscirono a gestire i sette e gli otto punti di vantaggio rispetto ai rossoblù accumulati alla 27esima. Come a dire che il Sassuolo (eliminato l’handicap Malesani con il ritorno di Di Francesco) può ancora sognare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...