Murat Yakin, un nome nuovo fra i tecnici in ascesa

Vincendo a Lione 1-0 la Juventus ha messo un piede nella semifinale di Europa League e della qualcosa dobbiamo essere felici come italiani anche se rischiamo di perdere il quarto posto nel ranking Uefa a vantaggio del Portogallo (che di squadre in lizza nella stessa competizione ne ha due: Benfica e Porto). Metto in secondo piano il fatto che ancora una volta i bianconeri non abbiano reso secondo il loro valore quando mettono naso fuori dall’Italia, per allargare il discorso al Basilea, una volta squadra materasso dell’Europa ed ora una realtà che negli ultimi anni ha saputo mettere all’angolo squadroni del calibro di Manchester Utd e Chelsea. Proprio da quest’ultima venne eliminata l’anno scorso nella stessa competizione dopo essere giunta alle semifinali. Quest’anno si è ripetuta mettendo una seria ipoteca sul passaggio del turno con un perentorio 3-0 agli spagnoli del Valencia che non sono proprio gli ultimi arrivati. Quella elvetica è una formazione in controtendenza rispetto alla maggior parte delle sue connazionali, nel senso che utilizza pochi giovani affidandosi all’esperienza dei suoi pezzi da 90. Voglio citarla perché è allenata da un tecnico che sicuramente farà strada. Murat Yakin (1974) dopo una discreta carriera da difensore che l’aveva portato a vestire una cinquantina di volte la maglia della nazionale elvetica vincendo 5 scudetti e 3 coppe nazionali e a giocare anche in Germania e in Turchia (la terra d’origine della sua famiglia), ha preso le redini del Basilea nel 2012 conquistando uno scudetto  e appunto una semifinale (… e mezzo) di Europa League. Igli Tare, il diesse della contestatissima Lazio, aveva pensato a lui qualche mese fa per sostituire Petkovic, poi vista la rivolta di piazza che non voleva altri tecnici sconosciuti al grande pubblico, deviò per il ritorno del classico Reja. Non ho idea di quello che potrà fare il Basilea nel prosieguo della seconda manifestazione continentale, ma non credo che il suo tecnico Yakin ci rimarrà ancora per molto. Se non sono miopi i presidenti dei campionati più importanti se lo porteranno via.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...