La nazionale avanza a fari sempre più spenti: sarà la batteria scarica?

L’Italia di Valcareggi era reduce dal secondo posto ai mondiali messicani, in Germania partiva come favorita perché era arrivata a quella manifestazione imbattuta da 15 partite e con Zoff che non subiva gol da oltre 1000 minuti. Allungò la serie di altri due incontri contro Haiti (dove Sanon battè il portierone azzurro dopo 1143’) e con l’Argentina. Il numero 17 si rivelò però fatale contro la Polonia che ci rispedì a casa. Ora la scena si ripete all’inverso. Gli azzurri, incapaci di battere due modeste nazionali come Irlanda e Lussemburgo (dopo l’Armenia…), arrivano in Brasile con 7 partite senza lo straccio di una vittoria. Se tanto mi da tanto possiamo sperare di vincere il mondiale. Non c’è nessuna convinzione tecnica in quello che dico, solo una logica da tifoso amante dei numeri.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...