Seferovic, Drmic e Gruezo: giovani da prendere al volo

Su Haris Seferovic (1992) ho già avuto modo di scrivere su queste pagine in più di un’occasione. L’attaccante mancino di origini bosniache nato in Svizzera ha risolto in pieno recupero la sfida con l’Ecuador con un gol prezioso anche non bellissimo. Il suo pezzo forte infatti è il sinistro potente, straordinario anche al volo. Al punto che l’anno scorso un suo gol con la maglia del Novara, in girata, mi fece strappare un paragone con quelli di Gigi Riva (e chi mi conosce sa che questo genere di accostamento lo evito sistematicamente). Ma la partita di ieri l’ho seguita con un occhio particolare perché speravo di vedere in campo altri due giocatori, più giovani del mancino della Real Sociedad scoperto da Pantaleo Corvino ai mondiali under 17 (dove la Svizzera vinse e lui fu il capocannoniere) e rimasto qualche anno a Firenze. Uno era Josip Drmic (proprio quello sostituito da Seferovic nel finale) che ha un po’ deluso le aspettative. Drmic è comunque un fior di attaccante. Classe 1992 è già andato in doppia cifra l’anno scorso con lo Zurigo (11 gol) e quest’anno ha fatto ancora meglio nella Bundesliga segnando ben 17 reti nel Norimberga, squadra per niente competitiva al punto che è pure retrocessa. Gli ha messo gli occhi addosso il Bayer Leverkusen che l’ha subito acquistato. L’altro è il talento purissimo dell’Ecuador Carlos Gruezo (1995), centrocampista di sostanza acquistato in gennaiodallo Stoccarda, sempre in Germania, dove ha giocato 8 partite. Era titolare da tre anni nel Barcelona Guayaquil dove aveva già messo insieme un’ottantina di partite. E’ nato a Santo Domingo e ad appena 19 anni ha già girato abbastanza. Rueda non ha esitato a schierarlo titolare e lui ovviamente non si è per niente emozionato. Fra qualche annetto lo vedremo sicuramente in una delle migliori squadre europee. Ha appena compiuto 23 anni Admir Memehedi (1991), anche lui in gol ieri. Seconda punta del Friburgo, ha realizzato 12 gol in 32 presenze nella stagione da poco conclusa e precedentemente aveva giocato per 4 anni nello Zurigo. Come si vede il serbatoio elvetico pur non fornendo fuoriclasse è comunque ricchissimo. Farebbero bene le nostre squadre (e mi riferisco anche alle medio-piccole) ad attingervi più spesso.

Annunci

2 Pensieri su &Idquo;Seferovic, Drmic e Gruezo: giovani da prendere al volo

  1. Speriamo che i Delli Carri o i Gerolin o chi per loro vedano oltre il loro orticello. In questi 22 anni ci siamo fidati di un paio di santoni che tra i tanti bidoni ogni tanto ci davano il consiglio giusto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...