Il mistero Joao Pedro: e se fosse una punta?

Joao Pedro è stato forse il giocatore del Cagliari meno convincente, per non dire più deludente, in questo inizio di stagione. Giunto alle ultime battute di mercato (non a caso ha saltato la prima partita stagionale, ahimè anche l’unica positiva), ha faticato tantissimo nelle tre uscite contro Atalanta, Roma e Torino destando un’impressione tutt’altro che positiva ai nuovi tifosi. Eppure nonostante la giovane età (è del 1992), può vantare già una discreta esperienza in giro per il mondo, avendo militato nel campionato uruguaiano (Penarol), brasiliano (Santos e Atletico Mineiro), portoghese (Vitoria Guimaraes ed Estoril), oltre al breve precedente in Italia col Palermo dove conobbe il debutto appena 18enne proprio al Sant’Elia. Vedendolo giocare come mezzo sinistro ha dato l’impressione, forse sbagliata, di non avere una sufficiente preparazione atletica che gli consenta di fare entrambe le fasi di gioco. Ha mostrato carenze paurose soprattutto nelle chiusure, mentre in fase di costruzione a parte un paio di bei passaggi in profondità non ha fatto granché. Visto così sembrerebbe prossimo all’epurazione dall’11 titolare, a meno che il problema non sia quello del ruolo. Possibile che abbia difficoltà di passo più che deficienze atletiche. In qualche occasione lo si è visto inseguire l’uomo e anche riconquistare il pallone, segno quindi che non è così malmesso sulle gambe. Però è la continuità che gli manca, la stessa che fa difetto agli attaccanti quando sono chiamati alla corsa più costante anche se con meno scatti dei ruoli nella meta campo. In parole povere così come viene impiegato è sembrato un pesce fuor d’acqua, magari potrebbe andargli meglio come seconda punta. Anche perché il Cagliari, in attesa di vedere Longo a tempo pieno, in quel settore non abbonda di giocatori.

Annunci

6 Pensieri su &Idquo;Il mistero Joao Pedro: e se fosse una punta?

  1. Secondo me è un giocatore offensivo. Giocatore dalla trequarti in su che soffre a stare in mezzo al campo per passo e attitudini.
    Io farei un bel centrocampo di sostanza ( conti, ekdal e crisetig o dessena) e poi proverei a spostare Sau a destra con Longo in mezzo e Cossu a sinistra. Solo dopo proverei Ibarbo alla Maicon ( prima mettiamo punti in cascina).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...