Dopo Firenze il “Marine” vuole sfatare altri due tabù: in casa del Chievo e con l’arbitro Di Bello il Cagliari non ha mai vinto

Ha appena sfatato una tradizione negativa e nefasta che durava da 43 anni, ma per Gianluca Festa, il marine senza macchia e senza paura, si prospetta una nuova doppia sfida, ancora più difficile. Stavolta sono addirittura due gli avversari da battere. Il primo ovviamente è il Chievo, bestia nera dei rossoblù che al Bentegodi non sono mai riusciti a vincere in serie A perdendo 3 dei nove incontri giocati e pareggiando gli altri 6. Come se non bastasse a dirigere l’incontro è stato designato l’arbitro Di Bello di Brindisi che in carriera ha diretto la squadra rossoblù cinque volte, sempre in A, e in nessuna delle quali il Cagliari è mai riuscito a prendere l’intera posta (3 pareggi e 2 ko). Di Bello esordì nella massima serie in un Bologna-Cagliari 1-0 dell’aprile di tre anni fa. Il pronostico si presenta dunque apparentemente impossibile, ma Festa così come a Firenze non vuole sentire ragioni. “Peggio per loro” sembra dire a Di Bello e al Chievo che si presentano sulla sua strada. Cosa volete, il Marine è fatto così.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...