Sapete chi è l’allenatore della serie A con la migliore media punti a partita dopo Allegri? Festa

L’exploit di Gianluca Festa (13 punti in 7 partite), passato sotto silenzio un po’ dappertutto, è invece meritevole di citazione. Il bravo allenatore avrebbe preferito sicuramente qualche riconoscimento più importante di questo blog, ma dovrà accontentarsi. Dunque, vediamo un po’. L’allenatore monserratino è il primo in graduatoria tra gli allenatori subentrati per la media punti-partite giocate nel campionato di serie A appena concluso. Con 1,86 precede Roberto Mancini (1,43) dell’Inter; 3) Maran (Chievo) 1,26; 4) Reja (Atalanta) 1.08; 5) Zola 0.80; 6) Di Carlo 0.67; 7) Zeman (0.20). Quest’ultimo dato è relativo alle cinque partite in cui il boemo subentrò a Zola.  Ma decisamente più rimarchevole il secondo posto assoluto ottenuto dalla stesso Festa fra tutti gli allenatori della A, compresi non solo gli esonerati, ma anche quelli rimasti al loro posto dall’inizio alla fine.  In questa graduatoria il primo ovviamente è Allegri, campione d’Italia con la Juve, ultimi Corini e Bisoli, i due tecnici esonerati da Chievo e Cesena. Ecco la graduatoria: 1 Allegri (Juventus – media di 2,29 punti a partita); 2 Festa (Cagliari- 1,86); 3 Garcia (Roma- 1,84); 4 Pioli (Lazio – 1,82); 5 Montella (Fiorentina – 1.68); 6 Benitez (Napoli – 1.66); 7 Gasperini (Genoa – 1.55); 8 Mihajlovic (Sampdoria – 1.47); 9 Mazzarri (Inter – 1.45); 10 Mancini (Inter – 1.43); 11 Ventura (Torino – 1.42); 12 Inzaghi (Milan – 1.37); 13 Iachini (Palermo – 1.29) e Di Francesco (Sassuolo – 1.29); 15 Maran (Chievo – 1.26); 16 Mandorlini (Verona – 1.21); 17 Sarri (Empoli – 1.10); 18 Reja (Atalanta – 1.08) e Stramaccioni (Udinese – 1.08); 20 Colantuono (Atalanta – 0.92); 21 Zola (Cagliari – 0.80); 22 Donadoni (Parma – 0.68*) 23 Di Carlo (Cesena – 0.67); 24) Zeman (Cagliari – 0.62**) 25 Bisoli (Cesena – 0.57) e Corini (Chievo – 0.57). * punti ottenuti sul campo. ** comprendendo tutte le 21 partite

Annunci

6 Pensieri su &Idquo;Sapete chi è l’allenatore della serie A con la migliore media punti a partita dopo Allegri? Festa

  1. sono numeri non attendibili…..7 partite,per di piu’ a fine campionato,con 5 squadre su 7 che avevano gia’ tirato i remi in barca,non hanno lo stesso valore delle altre media-punti…..
    non vendiamo fumo negli occhi,Festa non e’ adatto per riportare il cagliari in A in un campionato tosto e lungo come la B,servono dei mammasantissima alla Ventura,o allenatori come Bisoli gia’ saliti in A due volte e che conoscono la B a memoria….
    non scherziamo!!!
    abbiamo gia’ pagato quest’anno con i vari Zeman e Zola,l’allenatore non lo dobbiamo assolutamente sbagliare!

  2. Caro Nanni, sai bene anche tu che i numeri di Festa non hanno alcun valore. Il suo rendimento può essere paragonato con il “campionato”/amichevoli del calcio di Agosto … tra l’altro le uniche due partite importanti (Chievo e Palermo) sono state perse malamente … non vendiamo il nulla ai tifosi, anche Stramaccioni meglio di lui per la B.

    • Rispetto il tuo parere, ma permettimi di pensarla diversamente. Stramaccioni si farà, perché avere fatto importanti esperienze alla sua età guidando l’Inter e l’Udinese alla fine gli tornerà utile. Ma ora come ora non mi è difficile capire il motivo per cui Pozzo non l’abbia confermato. E comunque non sottovalutare la capacità di ottenere dalla squadra i risultati anche in partite di fine stagione. Se non sei un forte motivatore non puoi farcela. Soprattutto se prendi una squadra a brandelli sotto il profilo psicologico.

  3. I numeri sono senz’altro dalla parte di Festa, però gli stessi numeri vanno letti: sia come incidenza (7 partite sono poche) sia come la qualità delle vittorie ottenute (che potevano essere anche 4 contando quella gettata al vento contro la Juve), a mio avviso con la Fiorentina è stato l’unico successo di rilievo mentre quelli contro Udinese, Cesena e Parma (anche se i ducali hanno dato filo da torcere a tutti) sono obiettivamente condizionati dallo stato mentale di un avversario senza più nulla da chiedere.
    Col Palermo la frittata era già fatta, ma la partita contro il Chievo (quella che avrebbe potuto rimetterci in scia dell’Atalanta) è stata toppata su tutta la linea.
    L’anno prossimo avremo bisogno di tutto tranne che di altre scommesse.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...