Nuovo flop di Messi con l’Argentina: stavolta fa festa il Cile

Non sono mai stato un grande estimatore di Messi e non l’ho mai nascosto. Gli riconosco doti incredibili, ma non per suoi meriti specifici, semmai perché avere il culo attaccato a terra almeno nel calcio è un gran pregio per il controllo di palla, dribbling, ecc.. Di certo non è uno che mi fa svenare per le sue giocate. Sarà perché per me il campione per eccellenza non può essere un tipino smunto, emaciato, perennemente a terra dopo un contrasto. E neanche il ducetto che non fa giocare un campione come Tevez perché gli ruba spazio e popolarità.  E poi, diciamo la verità, alcuni suoi furti gridano ancora vendetta. Come il pallone d’oro rubato a Iniesta qualche anno fa,  o il titolo di miglior giocatore degli ultimi mondiali : magandumai. Fece la comparsa negli ottavi contro la Svizzera (1-0 al 118’: gol di Di Maria), nei quarti col Belgio (1-0: Higuain), addirittura la scomparsa (nel senso che sparì letteralmente) contro l’Olanda (vittoria ai rigori dopo lo 0-0) in semifinale e nella finale persa contro la Germania. Ho seguito in questi giorni la Coppa America (grande iniziativa di Gazzetta.Tv) per vedere se riusciva a sfatare il destino che non lo ha mai visto vincere neanche la coppa del nonno con la sua nazionale, ma dopo una sequela di partite senza costrutto (appena un golletto su rigore)  ha perso anche questa finale, ai rigori. Per giunta contro il Cile che non aveva mai sollevato un trofeo. Eppure vedrete che continueranno a premiarlo come migliore al mondo e a regalargli titoli usurpati. Stia attento però. Mi dicono che il suo connazionale più illustre, Papa Bergoglio,  abbia perso la pazienza e non voglia avere più niente a che fare con i Messi apostolici… Pur essendo sinonimi dei Nunzii sarà meglio d’ora in poi usare questo termine.quando si dovranno nominare in sua presenza..

ps: Come volevasi dimostrare anche stavolta ha “rubato” il premio come miglior giocatore. Per fortuna ha avuto il pudore di non ritirarlo

Annunci

4 Pensieri su &Idquo;Nuovo flop di Messi con l’Argentina: stavolta fa festa il Cile

  1. Per “testare” se uno è davvero forte dovrebbe giocare nel …Cagliari. Che dici, possiamo chiederlo un anno in prova per vedere l’effetto che fa?

    PS: Riva lo fece (anche con l’italietta pre-Riva degli anni 60), Cruijff lo fece, in fondo anche Maradona lo fece. Cosa? Giocare in squadre piccole o medie (l’Ajax del 68/69 era in fondo una media squadretta.. fiamminga) e portarle sul tetto dimostrando veramente di essere i piu’ forti, anche il Napoli prima di Dieguito in fondo era una media squadra di A..
    Chi invece cresce negli squadroni (Messi a Barcellona, Ronaldo a Manchester ma anche altri..) sfrutta la potenza e la forza di squadra, è innegabile..

      • si, gli sponsor fanno il buono e il cattivo tempo ma premi e riconoscimenti di migliore di qua, migliore di la, sono tutte sovrastrutture, oltretutto inflazionate, che lasciano il tempo che trovano. ci sono cose che invece ti rimangono impresse come la dedizione e l’impegno di Roque Santa Cruz che pur ha fallito diverse buone occasioni e pure un rigore calciato alto.

  2. e vai, grande spassio a notte fonda su Gazzetta Tv con la “Copa”… livello tecnico generale non saprei, forse un po’ livellato, ma è stata una festa, una girandola di personaggi col calcio nel sangue come ad esempio il tecnico argentino del Peru Ricardo Gareca. Poi Gianni Di Marzio, è stato un piacere ascoltarlo e Altafini : “il peggior Brasile almeno da quando sono nato io”. Un giocatore? Advincula. Ok, tifavo per il Peru!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...