Grazie Cagliari, grazie Rastelli

Due giornate in meno per raggiungere il traguardo, il Cagliari torna in serie A dove potrà giocare il suo trentasettesimo campionato. Un 3-0 secco, in un campo mai troppo generoso per i colori rossoblù, come si addice alle grandi imprese. E sotto i colpi impietosi di Joao Pedro, Farias e Cerri non si è sciolta solo la squadra pugliese, ma anche quella diffidenza che non ha consentito di godere appieno questa sesta promozione in serie A in 96 anni di storia. Mi piace ricordare, mentre giocatori e dirigenti sono nel pieno dei festeggiamenti, l’allenatore Rastelli e il suo vice Dario Rossi. Pochi allenatori hanno saputo salire i gradini del successo come lui. Dalla C2 alla C1, dalla C1 alla B e dalla B alla A sempre con promozioni conquistate sul campo e sempre con squadre diverse. Ha fatto in pieno il suo dovere, non ha mai fatto scendere i rossoblù sotto la seconda posizione, ha centrato il traguardo con due giornate d’anticipo con il migliore attacco e la possibilità ancora concreta per quanto ormai ininfluente di centrare il primo posto finale. E non sono neanche troppo d’accordo sul fatto che avesse uno squadrone. Non c’era un O’Neill o un Muzzi del ‘98 tanto per capirci, eppure se ricordiamo le dichiarazioni di Ventura, il tecnico che conquistò quella promozione, sembrava che avesse fatto chissà quale impresa. Rastelli non se la tira tanto, forse non si sa vendere bene. Anche per questo mi fa piacere che ce l’abbia fatta. Ma questa è stata anche la promozione di un marchio brasiliano con Joao Pedro e Farias su tutti nella classifica dei marcatori. 27 gol in due non sono pochi considerato che solo un anno fa erano stati tra i protagonisti al contrario della discesa in B. Del 39enne Storari rimarranno impresse le fantastiche parate del San Nicola, ma anche un pericoloso black out per buona parte del girone di ritorno. Ma tutto è bene quel che finisce bene e i gravi infortuni di Dessena e Melchiorri accrescono a dismisura il valore dell’impresa. Bye bye serie B, a mai più rivederci.

Annunci

16 Pensieri su &Idquo;Grazie Cagliari, grazie Rastelli

  1. Impresa che capiremo meglio tra qualche tempo…. troppa ansia da prestazione, troppa pressione e pretese dai media piu quotati e titoli gia pronti da inizio campionato. Onore e un Grazie a tutti, non era scontato per niente.
    Ma sopratutto BentornAto Nanni….ci sei mancato

  2. Felici del ritorno in serie A congratuliamoci con la Società e con Rastelli.
    Speriamo di avere presto una nuova casa più confortevole: noi tifosi attempati cominciamo ad averne necessità.
    Ciao Nanni, ben ritrovato nell’agone giornalistico . Un caro saluto al tuo figliolo.

  3. Caro Nanni, cosa pensi della trasformazione genetica ed antropologica del tifoso medio del Cagliari? Un tempo ci accontentavamo di salvezze risicate, persino in B (ricordo un Cagliari-Arezzo 2.-1 nel 1984 davanti a 45mila); adesso c’è chi storce il naso per una promozione mai veramente in discussione, conquistata (forse) con più di 80 punti, e con (per ora) 23 vittorie e 73 reti fatte.
    Saluti

    • il fatto è che il nostro tifoso medio si vede in tv la Liga e allora quando poi va al nostro campo e vede che dopo un’ora la partita non è ancora iniziata, mugugna, murrungia, storce il naso e fischia.

  4. Gli impegni civici non escludono quelli giornalistici. E’ sempre bello leggere le tue riflessioni e i tanti commenti dei tuoi lettori. In questa visione delle cose vorrei ricordare, per congratularmi con squadre, allenatori e Società, i due scudetti conquistati dall’Amsicora nell’hochey su prato (maschile e femminile) . In bocca al lupo.. .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...