Oggi alle 13,25 su Radio Sardegna i 17enni terribili: Fabrizio Murgia, Angelo Cherchi, Marco Dasara e Angelo Vacca raccontano le loro imprese contro Noah, Mennea, Baresi e Riva

Quattro diciassettenni sardi un giorno decidono di compiere un’impresa sportiva e… lasciano tutti a bocca aperta. Oggi alle 13,25 nuovo appuntamento su Radio 1 Rai Sardegna con la trasmissione S.P.O.R.T. (storie, personaggi,olimpionici, record e trofei). Dopo aver sentito Fabrizio Murgia che ci ha raccontato  come sconfisse Yannick Noah e come si portò sul 6-3 1-0 a suo vantaggio contro Ivan Lendl, oggi celebriamo il velocista Angelo Cherchi (1951 di Iglesias) che fece mangiare la polvere a Pietro Mennea in una finale dei campionati nazionali juniores di atletica sulla distanza degli 80 metri. Sentiremo poi due calciatori: Marco Dasara (Cagliari 1960), capitano del Cagliari Beretti che vinse il torneo internazionale di Santa Teresa di Gallura battendo tra gli altri anche il Milan capitanato da Franco Baresi; e con lui ascolteremo l’impresa di Angelo Vacca (1953 di Ovodda) anche lui appena diciassettenne quando entrato a pochi minuti dalla fine segnò la rete del clamoroso pareggio della Nuorese contro il Cagliari campione d’Italia che portava lo scudetto sul petto e che era andato in vantaggio ovviamente con Gigi Riva. Nelle puntate precedenti sono stati graditi ospiti il presidente della federazione italiana Tennis Angelo Binaghi, che da giocatore vinse due titoli assoluti tra gli altri e divenne numero 13 nelle classifiche nazionali, il suo ex maestro Luciano Bassotto direttore di una delle migliori scuole tennis d’Europa negli anni settanta, quella del Tc Cagliari che arrivò ad avere oltre mille iscritti. Il campione dell’atletica Filippo Tortu. Classe 1998, nato in Lombardia ma con sangue sardo nelle vene (il papà Salvino è di Tempio e lui stesso appena può torna nell’isola nelle case di famiglia a Tempio e Golfo Aranci), Tortu ha già ottenuto prestigiosi risultati tra gli under 20 come l’oro sui 100 m. ai campionati europei e l’argento ai mondiali. Simpatico, spigliato e spiritoso, ci ha raccontato dei suoi traguardi e della sua famiglia di sportivi. A tesserne le lodi  il grande campione Livio Berruti, medaglia d’oro alle Olimpiadi di Roma del 1960 sui 200, il padre-allenatore Salvino Tortu e i giornalisti Enrico Gaviano della Nuova Sardegna che lo ha seguito dagli esordi, nonché il decano dei giornalisti sportivi Vanni Loriga, vera bibbia dell’atletica, profondo conoscitore delle carriere dei migliori velocisti da Jessie Owens in poi, Berruti e Mennea inclusi. Nella prima puntata avevamo ascoltato gli emozionanti racconti di Paolo Pettinau, (1939) che da nuotatore fu protagonista in una gara dello Stretto di Messina tra gli squali al cospetto del campionissimo Travaglio e del giornalista Carmelo Alfonso che ebbe la felice idea di farlo gareggiare per le Fiamme Oro dove Pettinau ottenne i migliori risultati tra i quali anche un titolo mondiale. Mentre nella seconda puntata era stato il turno del fantino Andrea Atzeni di Nurri (1991), che più volte ha battuto il celeberrimo Franckie Dettori nelle più prestigiose corse di galoppo mondiali. Insieme al cugino Giovanni Tittia Atzeni (1985) vincitore per cinque volte del Palio di Siena. Al terzo appuntamento era stato poi il turno di  Roberto Carta,(1956) icona dell’hockey su prato che detiene il record di scudetti vinti (23) con l’Amsicora e il record dei gol in nazionale. Con lui il tecnico Kiki Aramu, l’ex compagno Giuseppe Loi, il giornalista Marco Capponi. Abbiamo poi conosciuto meglio Alessia Orro (1998), la pallavolista partita da Narbolia per arrivare alla nazionale dopo aver conquistato una medaglia d’oro ai campionati del mondo juniores. Era stata anche l’occasione per ricordare con Rosanna Baiardo (119 presenze in azzurro, unica sarda in nazionale prima della Orro) le gesta di quest’ultima e per sentire Caterina Orro, madre di Alessia e grande sportiva, prima allenatrice della palleggiatrice della Futura Busto Arsizio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...