Con l’Atalanta Pavoletti ritrova Gasperini: il maestro che l’ha fatto ricco

La trasferta di  Bergamo per il Cagliari ripropone la bella favola dell’Atalanta. Quarta in campionato l’anno scorso, sesta quest’anno e ancora in lizza in Europa League e Coppa Italia, la squadra di Gasperini sta vivendo uno dei momenti più felici della sua storia. Molti non dimenticano che il tecnico torinese era la prima scelta del diesse Capozucca un paio di anni fa, quando tentò inutilmente di portarlo in rossoblù dopo i brillanti risultati ottenuti col Genoa, dove i due avevano lavorato insieme. Ma più che suscitare rimpianti, sarebbe  interessante chiedere a Gasperini il segreto dell’exploit di Pavoletti, il giocatore che con lui ha raggiunto il top, arrivando poi a guadagnare grossi ingaggi ma senza più ripetersi. In effetti il centravanti con l’attuale allenatore dell’Atalanta ha avuto in un anno e mezzo a Genova un rendimento altissimo in fatto di gol, con 20 reti in 35 partite, un unicum nella sua carriera in serie A. Basti pensare che il Genoa lo prese pagando solo un milione al Sassuolo dove era la quinta punta. Il presidente Preziosi non voleva neanche sborsare i 3 milioni per riscattarlo dopo la mezza stagione disputata da gennaio a giugno 2015 in cui Pavoletti segnò 6 reti in 10 gare. Convinto a farlo, lo rivendette a 18 milioni al Napoli un anno e mezzo dopo. Nel frattempo, sempre con Gasperini allenatore il centravanti giocò 25 partite e segnò 14 reti nella stagione 15-16. Il resto è storia nota: Gasperini lasciò il Genoa e Pavoletti dimezzò i suoi gol con Juric nella prima parte dello scorso campionato. Poi giocò poco a Napoli senza mai esultare e quest’anno col Cagliari ha segnato 4 reti in 15 presenze, non pochissimema neanche lontanamente paragonabili alla media tenuta con Gasparini. Chissà che rivedere il suo vecchio maestro sabato prossimo non serva per riportare il Pavo all’antico splendore. I tifosi del Cagliari se lo augurano, a Bergamo un po’ meno.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...